Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...
OGGI...
La carità non la con...
La croce...
Anatomia di un bacio...
Orme...
Fare breccia in un m...
Società:...
Canto di un appassio...
Lembo di blu...
Che sapore ha il mal...
Questo amore è come ...
PRATO D’ATTESA...
Sensi...
Scende la sera...
Fiume di ricordi...
Apoteosi della belle...
E HO VISTO TE...
Chiamalo tatto.....
POLPASTRELLO...
CARNE UMANA di Enio ...
MERAVIGLIOSO AMORE...
Le quattro stagioni...
CUPIDO...
CUCCAGNA...
Mi cerchi tu dici...
Il tesoro della Mont...
Nebbia dell'anima...
Tutto l'Universo...
CON RIGUARDO È SAN V...
Auguri, amore...
Le ali dell'amore...
Fiori...
MA LEI LO SA?...
aspettami...
CAP 2 La non-storia...
Reset...
Peggio della malinco...
L'esperimento...
Deserto...
CARONTE...
Aspettando le rondin...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Mentre la città dorme

E' il volo d'una sera, è la mia solitudine e la mia tristezza che trovano conforto nell'unico Dio che dimora dentro questa prigione di carne: Bacco.
Sono seduto su un bus che mi porterà a casa e dal finestrino, osservando le offuscate luci della città che dorme, ripercorro nella mia mente il delirante percorso della mia vita ed in mezzo a questo delirio, in mezzo a questa folla inferocita di ricordi, ci sei tu, ferma, che mi fissi.
Fuggo ogni giorno, fuggo sempre, cerco di non focalizzare mai la mia attenzione su di te ma... per quanto io possa correre veloce, mi rendo conto che non posso fuggire da me stesso e tanto meno da te, che vivi ormai lontana, ma cosi vicina, da sentirti ancora dentro di me... da sentirti ancora parte di me.



Share |


Racconto scritto il 02/04/2017 - 12:57
Da David Cravagno
Letta n.268 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Mi cattura l'atmosfera, densa, di questo racconto breve.. Bello

Francesco Gentile 03/04/2017 - 11:19

--------------------------------------

Nell'osservazione disincantata e quasi nemica della città, un'immagine si eleva ad assorbire tutta l'attenzione e i rimpianti, qualcosa che solo col pensiero sa riempire un vuoto immenso.
Versi toccanti ma molto belli.

ALFONSO BORDONARO 02/04/2017 - 14:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?