Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Autunno...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...
Scrittura come cura...
DOLCI CAREZZE...
Occhi...
LEGGEREZZA...
TRA LUCE // E // OS...
Forse i codici della...
Il richiamo del vent...
Le sirene di Ulisse...
Quel giorno...
CARO PAPÀ E CARA MAM...
Dieci minuti al gior...
La Coccinella sfortu...
Non so come......
Ti parlo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Serata

La stava aspettando davanti alla porta di casa,un condominio appena fuori città.
<< Sei sola?>>
<<Si.>>
<<Dove vuoi andare?>>
<< A bere qualcosa.Voglio andare in giro tutta la serata,per tutta la città.>>
<<Benissimo.>>
<<Voglio osservare tutto,la città che si muove, le persone che passano,il cielo blu con le stelle, i tetti dei palazzi. Ne ho bisogno.>>
<<Capisco dopo tanti anni di isolamento una bella serata ci vuole.>>
<<Per prima cosa andiamo al ristorante,ordino una bistecca al sangue e una bottiglia di vino rosso.Del migliore.>>
<<Ok! ne conosco uno perfetto,si trova in periferia ci vuole poco ad arrivare.Stasera stai proprio bene metti di buon umore. Ne è passato di tempo da quando non uscivamo>>
<<Sto ancora bene sai ,anche se ho avuto mille casini con tutti quegli stronzi che mi circondavano,mi ci sono voluti vent’anni per liberarmene>>
<<Ma perchè tutte quelle stronzate sono successe?>>
<<Le persone impazziscono diventano possessive,calcolatrici tu fai parte di un loro progetto,diventi un oggetto.Ti fanno fare quello che gli pare.Vale per gli uomini come per le donne.>>
<<Io me ne sono tirato fuori subito il mio carattere è un po’ introverso,poi non tengo ai casini mi faccio gli affari miei per quanto è possibile>>
<<Fai bene, meglio soli che male accompagnati.>>
Si fermarono in un ristorante fuori città,in un bel quartiere.C’era molta calma l’aria era frizzante e profumava di piante bagnate.Cielo terso,un silenzio che non si ricordava più.Anche gli aerei in cielo erano in armonia con l’ambiente.
<<Bello qui!>>
<<Si sta bene ci vengo spesso da solo.>>
Fecero tardi, rimasero solo loro nel ristorante, chiacchierarono del più e del meno poi uscirono.
<<Dove andiamo?>>
<<Andiamo in centro.>>
<<Vada per il centro.>>
Passeggiarono tutta la notte per i locali del centro,luci, colori,nessun rompiballe.Cocktail colorati,qualche scambio di battute con gli avventori.
Lui a fine serata la riaccompagnò a casa.
<<Sei stata bene?>>
<<Si molto!Possiamo rifarlo qualche volta senza impegno, a me fa bene anche se è una cosa che non riguarda dei progetti!>>
<< A me va benissimo,i cosidetti progetti già ce l’ho e anche io sono solo,qualche serata insieme senza impegno mi può fare solo bene!>>
<<Ciao allora,ti richiamo.Devo ancora risolvere tante cose>>
<<Buonanotte!Riposati e fai dei bei sogni.Io sono sempre in città.Ciao Lara.>>
Lei rientrò in casa.Le mura fredde erano un po’ più accoglienti.Dei pensieri gli invasero la mente.
I ricordi stavano cominciando ad avere spazio e si stavano sostituendo con pensieri più positivi.
Si stese nel suo letto e accennò un sorriso anche da sola.Era sola che cosa rideva a fare? Però era piacevole.
Ripensò alla serata <<Bella serata comunque,in città in fondo si sta bene c’è spazio un po’ per tutti>> e accennò un altro sorriso.Poi non pensò più a niente e si addormentò.



Share |


Racconto scritto il 14/04/2017 - 07:39
Da Daniele Foglini
Letta n.209 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


bravissimo...

Anti Lirico 21/04/2017 - 22:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?