Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Impressioni sul fini...
Veni-vidi-vici...
DESTINI INCROCIATI (...
Fiore malevolo...
autostrade...
L'inizio dei 20 anni...
Non pensare...
Una piuma...
Nausea...
Ad Amatrice...
Mi sei apparsa...
Haiku PERDERSI...
LANGUIDAMENTE........
Libera nos a malo...
Il Gallo mattiniero...
L\\\'amore taciuto...
Le ali tarpate...
Il pescatore...
La Volpe Notturna....
SOLO TU PER SEMPRE...
Italia mia (C)...
Parole disorientate...
NERONE er bullo ...
Poeta...
CERCAMI SOTTO LA PEL...
Ora ricordo...
UNA VOLONTARIA...
Terra di Sicilia...
Non aver fretta di m...
La partita di pallon...
Ci sei!...
IL PRESENTE...
Foglia frale Ness...
La comparsa...
LENTEZZA...
La Scatola Laccata, ...
Come soltanto nei so...
ACINO ACERBO...
Il dolce vento dell\...
Un'altra dimensione...
Ti amo e soffro...
...ISTANTE DI PURA F...
CON TE NELL/INFINITO...
Tra vortici di stell...
Un metro di neve bia...
Quell'alone cupo e f...
Poco a poco...
ER LIMONE PAZZO...
Portatore di pietre...
afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
Cesare chi è ?...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il tacito patto

L’allenatore negli spogliatoi, prima di disputare la seduta di allenamento a Castelvolturno, fa leggere sullo schermo, un post di un tifoso che cita queste testuali parole: “Il bello del calcio è l’espressione del bel gioco e non il risultato ad ogni costo! Sono deluso e disgustato quando leggo sui giornali, ascolto e vedo le trasmissioni sportive sul calcio, che affermano: “Si bel calcio ma zero titoli”! Si parla di alzare il tetto ingaggi di tutto il settore calcistico (come se gli attori principali fossero dei poveracci), di avere maggiore potere nel palazzo, di avere un brand multinazionale, un assetto societario di prim’ordine, con annesso campo sportivo di proprietà della società e di struttura adatte per il settore giovanile. Si dice che il quasi sicuro terzo posto del Napoli è stato un fallimento. Sarri mi ha deluso con la sua affermazione: “Voglio arricchirmi! Lo devo alla mia Famiglia”! Credendo che tutti i giusti riconoscimenti e attestati ricevuti come migliore allenatore italiano, fossero più che gratificante per lui. Le affermazioni dei giornalisti, che ribadiscono: “è giusto che Sarri e i giocatori guadagnino di più” e che il pubblico napoletano è maturo. Maturo di cosa? Di lasciarsi abbindolare? Proviamo un po’ a far luce cosa c’è dietro al mondo del calcio? Il colosso Evergrande Real Estate Group, proprietario del Guangzhou. I costruttori comprano le squadre in cambio di agevolazioni sull'approvvigionamento di nuovi terreni. Ma cosa c'è dietro agli stipendi faraonici pagati ai giocatori stranieri? E un modo per esportare i capitali all’estero. Quindi la finanza controlla tutto anche il calcio. Ma io amante del bel calcio, nonostante tutto ringrazio Sarri e i calciatori per il magnifico spettacolo assistito e rare volte vedendo partite italiane ed estere non mi annoio. Al diavolo tutti gli altri fronzoli di ornamento al gioco del calcio, per quello che mi riguarda voglio assistere al gioco propositivo e non alla distruzione del gioco avversario, con barricate, falli tattici e furbizie varie”. Sarri esordisce: “il tifoso ha ragione e in considerazione a ciò che ha espresso su di me, mi vergogno di aver pensato in termini egoistici e materialistici, quando fuori al nostro ambiente, c’è gente che non arriva alla fine del mese e altri ancora che vivono nella più cruda povertà”. Io stesso prometto a questo tifoso e a tutti i tifosi del Napoli di non menzionare più: di realtà patrimoniale, economica e finanziaria, degli orari delle partite, di giocare prima o dopo delle rivali al titolo e soprattutto di accampare scuse qualora i risultati, non dovessero arrivare! Durante quel discorso i calciatori si guardarono negli occhi e fecero un patto tacito tra di loro, che si manifestò nella dichiarazione di Pepe Reina: “ Mister l’anno prossimo vinceremo lo scudetto”! Al proclama del portiere si unì lo scugnizzo Lorenzo Insigne: “Ormai siamo maturi per vincerlo”! Così via via tutti gli altri calciatori si accodarono a dire la loro sull’argomento. Bene rispose Sarri: “Ora entriamo in campo e facciamo le cose come vanno fatte, per migliorarci e vincere la partita con la Sampdoria”. La partita a Genova con la Samp, con settore ospiti chiuso e trasferta vietata ai residenti in Campania, per motivi di ordine pubblico; in più a caratterizzare la partita i cori razzisti dei sampdoriani nei confronti dei napoletani, con gestacci, urla ed epiteti del tipo: “Vesuvio lavali col fuoco”, che non hanno niente da spartire col tifo. Il Napoli ha risposto in campo con una bella vittoria al Marassi con un secco 4-2; annichilendo pubblico e squadra avversaria, ma ciononostante i tifosi sampdoriani hanno continuato con i loro beceri cori. A fine partita resta l’affermazione in conferenza stampa del mister Giampaolo: "Per fermare il Napoli serve la partita senza errori, perché questa squadra è una macchina da guerra perfetta”. Lorenzo Insigne e Pepe Reina, i più bersagliati e presi di mira dalle ingiurie dei pseudo tifosi della Samp, erano alquanto dispiaciuti; il primo perché napoletano e il secondo, perché a parer loro oggetto di sceneggiata, che ha causato l’espulsione di un loro giocatore nella partita d’andata. È giusto, è comprensibile, visti i tanti record battuti, gli 86 punti conquistati, lo straordinario girone di ritorno, l’impressionante macchina da gol, che ha perduto soltanto quattro partite, ha spesso ridicolizzato gli avversari con una semplicità disarmante, sempre col sorriso sulle labbra e mostrando un calcio meraviglioso. Pensare al patto con questi presupposti, è facile riconoscere che ci sono molte probabilità di vincere l’innominabile e benedetto scudetto, che la stessa squadra, allenatore e presidente hanno ribadito ai saluti di fine campionato. Sarri in quella occasione, ci ha tenuto ad informare la squadra di un altro post dello stesso tifoso: “Il campionato di calcio è alle spalle, il Napoli è stato la migliore squadra di serie A, per gioco espresso. Dopo il periodo nero, coinciso con l’infortunio di Milik prima e Albiol successivamente, che ha perso punti importantissimi, per trovare l’assetto più proficuo. I calciatori guidati da Sarri si sono dimostrati i più forti di tutti come continuità, qualità e completezza. Il suo allenatore oltre ad essere uno capace, ha aggiunto qualcosa di nuovo, che sui campi di calcio non si era mai visto; un sistema ingegnoso e un meccanismo perfetto, che ha dato un gran contributo al gioco del calcio. La squadra assimilati gli schemi è riuscita a imporre il proprio gioco, diventando temutissima dagl’avversari e acquisendo una mentalità vincente, resosi conto della propria forza. Giocando così, il prossimo anno regalerà ai suoi tifosi gioia e delizia, che li ripagherà del campionato appena concluso, avaro solo di titoli in bacheca”. Dopo la lettura del post, tutti si sono dati una rapida occhiata e si sono dati appuntamento al prossimo campionato.



Share |


Racconto scritto il 31/05/2017 - 20:35
Da Savino Spina
Letta n.2276 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


UN ESEMPIO DA EMULARE.
LIETA GIORNATA.
*****

Rocco Michele LETTINI 01/06/2017 - 08:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?