Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La tempesta

Quanto tempo è passato da quel lontano settembre. Ricordo ancora udire quella voce di Elia in quella tempesta, quando quell'onda anomala ci investì e con la barca ci capovolgemmo. Quella inaspettata tempesta, così, in pochi minuti. Adoperai tutte le mie forze cercando Elia, inutilmente. Quel giorno ricordo bene era una bella giornata e come sempre io ed Elia decidemmo di andare con la nostra barca in una isoletta non lontano dalla terra ferma, circa trenta minuti di voga. A volte restavamo anche la notte. Quel giorno avevo un presentimento strano, tanto che nelle ore del pomeriggio soffiò un venticello del tutto anomalo, il cielo incominciò ad oscurarsi. Io avrei voluto restare, ma Elia mi costrinse di andar via, e cosi ci imbarcammo alla svelta. Intanto quel venticello aumentò la sua velocità. La pioggia d'un tratto sembrò un diavolo scatenato e dopo metà di voga una enorme onda, come una nube a noi addosso, ribaltò la barca e per alcuni secondi udii la voce di Elia: “Rudi, Rudi!” e poi basta. Rimasi circa tre ore in acqua prima di raggiungere la riva, ma di Elia non si trovò mai il corpo. In me rimane il suo ricordo e la sua voce in quella tempesta, scolpita nel mio cervello come una interminabile persecuzione.



Share |


Racconto scritto il 14/07/2017 - 10:47
Da Salvatore Rastelli
Letta n.161 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Ciao Salvatore mi hai toccato il cuore...un ricordo, un dolore indelebile.
Un abbraccio forte

margherita pisano 14/07/2017 - 22:25

--------------------------------------

Ciao Salvatore racconto
che strazia il cuore.

Profondamente commovente.


Un abbraccio ciao caro


Maria Cimino 14/07/2017 - 21:36

--------------------------------------

una voce scolpita nella memoria...
triste epilogo per una bella poesia*****

enio2 orsuni 14/07/2017 - 17:07

--------------------------------------

tristissimo
un epilogo che troppo spesso leggiamo sulle cronache nere
lo hai ricordato ed è giusto così
ne sarà lieto, ne sono certa

laisa azzurra 14/07/2017 - 14:50

--------------------------------------

Tristissimo racconto, scritto molto bene
Fosse autogiografico, ti consiglio di ricodare le cose belle che hai vissuto con quella persona, in modo di allontanare il brutto ricordo.
Un saluto caro
Nicol
*****

Nicol Marcier 14/07/2017 - 14:31

--------------------------------------

brutto ricordo di un amico perso

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 14/07/2017 - 12:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?