Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...
Trova il bambino che...
La danza dell'asetti...
Il principe cercava ...
Il canto del sole na...
Je suis le monde...
Un Sogno!...
Sei...
Errabondo vagare...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La tempesta

Quanto tempo è passato da quel lontano settembre. Ricordo ancora udire quella voce di Elia in quella tempesta, quando quell'onda anomala ci investì e con la barca ci capovolgemmo. Quella inaspettata tempesta, così, in pochi minuti. Adoperai tutte le mie forze cercando Elia, inutilmente. Quel giorno ricordo bene era una bella giornata e come sempre io ed Elia decidemmo di andare con la nostra barca in una isoletta non lontano dalla terra ferma, circa trenta minuti di voga. A volte restavamo anche la notte. Quel giorno avevo un presentimento strano, tanto che nelle ore del pomeriggio soffiò un venticello del tutto anomalo, il cielo incominciò ad oscurarsi. Io avrei voluto restare, ma Elia mi costrinse di andar via, e cosi ci imbarcammo alla svelta. Intanto quel venticello aumentò la sua velocità. La pioggia d'un tratto sembrò un diavolo scatenato e dopo metà di voga una enorme onda, come una nube a noi addosso, ribaltò la barca e per alcuni secondi udii la voce di Elia: “Rudi, Rudi!” e poi basta. Rimasi circa tre ore in acqua prima di raggiungere la riva, ma di Elia non si trovò mai il corpo. In me rimane il suo ricordo e la sua voce in quella tempesta, scolpita nel mio cervello come una interminabile persecuzione.



Share |


Racconto scritto il 14/07/2017 - 10:47
Da Salvatore Rastelli
Letta n.257 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Ciao Salvatore mi hai toccato il cuore...un ricordo, un dolore indelebile.
Un abbraccio forte

margherita pisano 14/07/2017 - 22:25

--------------------------------------

Ciao Salvatore racconto
che strazia il cuore.

Profondamente commovente.


Un abbraccio ciao caro


Maria Cimino 14/07/2017 - 21:36

--------------------------------------

una voce scolpita nella memoria...
triste epilogo per una bella poesia*****

enio2 orsuni 14/07/2017 - 17:07

--------------------------------------

tristissimo
un epilogo che troppo spesso leggiamo sulle cronache nere
lo hai ricordato ed è giusto così
ne sarà lieto, ne sono certa

laisa azzurra 14/07/2017 - 14:50

--------------------------------------

Tristissimo racconto, scritto molto bene
Fosse autogiografico, ti consiglio di ricodare le cose belle che hai vissuto con quella persona, in modo di allontanare il brutto ricordo.
Un saluto caro
Nicol
*****

Nicol Marcier 14/07/2017 - 14:31

--------------------------------------

brutto ricordo di un amico perso

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 14/07/2017 - 12:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?