Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Tempo al tempo...
L'amore vince...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Nefilim

Nefilim.


A voi settanta che assetati di gloria alsaste il capo contro colui che le


Galassie crea,perdeste le bianche ali,generaste tra cielo e terra,


Seguiste chi al par del fattore voleva il comando,or piangete


L alto inganno.


Nei cieli azzurri,nei limpidi orizzonti ,liberta 'vi mosse


Ma per la fame che prende chi tutto vole,


Or scendete nell infido castello di fiamme cinto


E per dolor che lo piega or avete la regia.


Caducita' delle cose ,come sei aspra


Che non poni freno al tuo disegno


Amari lamenti,e rimorso eterno,il vostro cibo


Il disprezzo del mondo la vostra sera.


Tutto perisce ,nell'ombra dei secoli


Dei millenni,che si inseguono


Come un gioco fra cuccioli.


Perisce la vita e disfiora la belta'


Che ride nel volto del verginello


Decadon i regnanti ,investiti dal manto divino


E credon d'esser fuori dalla fine.


Le stelle eterne luminose e chiare


Sentiranno un di' il tristo ricordo


Che tutto e'labile


Nulla e'eterno,se non il pensier che


Le pose in culla.


Perisci anche tu ,O patria mia!


Suolo adorato della mia stirpe


Asilo dei miei antenati.


Or ti rode il calcagno


Quella gente vile che per


Odio e invidia


Vorrebber la seconda rovina


Ti dilaniano indegni


Color che nel tuo ventre pasteggian


Vedi,come navighi in fredde acque


Tu che fosti padrona del saper


Tu che Roma la madre


La luce dell'umanita'!


Ah breve vita


Che ci lasci per piu tristi attimi


Quanto contiamo in questo turbinio eterno?


Attimi,o quanto una goccia dio rugida in un


Pallido mattino di maggio?


Siamo come tappeti di foglie


In autunno,basta una pioggia per marcir in poco!


Anche tu padre mio hai sentito


Il venir meno della carne,


Il vento esser troppo forte,


La morte reclamar la sua preda.


Gli angeli ribelli,


Non patiranno la fine del tempo


Pur se condannati all'eterna ombra.


Ma noi che siamo come polver del deserto


Temiamo la fiune dei giorni,


Sperando in cor di riabbracciar la sera



Corrado cioci




Share |


Racconto scritto il 18/07/2017 - 13:07
Da corrado cioci
Letta n.138 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


UN ACUTO ET RIFLESSIVO VERSEGGIO MAGISTRALMENTE COSTRUTTO.
LIETA GIORNATA.*****

Rocco Michele LETTINI 19/07/2017 - 10:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?