Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Io senza di te

Stasera fuori piove, non credo sia un caso. Ho imparato che niente accade per caso. Se qualcosa accadesse "per caso" magari noi, appunto, "a caso" ora saremmo stati insieme. Ah, quanto sarebbe stato bello. Ma ti immagini io e te sdraiati, a guardare le stelle che non sono mai riuscita a spiegarti perché non ci capisco un cazzo di stelle, non capisco un cazzo del cielo se non che guardarlo insieme a te è bellissimo. Ma nessuno ci vuole più insieme, solo io. E io sono troppo poco forte per riuscire a sorreggere da sola questo enorme peso. Se tu mi aiutassi allora questo peso potrebbe essere diviso. Ma se vuoi possiamo dividere pure il mio letto, la cucina, la pasta, il bagno. Possiamo utilizzare gli stessi calzini e darci cento novantanove della buonanotte. Poi se la notte sognerai di perdermi allora potrai svegliarmi così io ti darò il centesimo bacio per farti capire che mai succederà. Ma tu non vuoi. Perché non mi pensi e perché non mi ami.
Non partirai, resterai qui a farmi del male.
Dovrò partire io per dimenticarti, io lo so.
Io che ti amo tu che ami l'altra. L'altra che quasi sempre somiglia a me, ma non sono io.
Le mie lettere che tenevi nel portafoglio hanno fatto spazio ad altre lettere. E le nostre promesse, che non hai mai mantenuto, per me rimangono sempre valide.
Io sono qui
tu non ci sei più
ma io ti amo, lo stesso.
Addio.



Share |


Racconto scritto il 26/07/2017 - 23:00
Da Francesca Scarfò
Letta n.147 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Bello.. il linguaggio fresco e giovanile, la tensione emozionale.. frizzante. Piaciuto

Francesco Gentile 29/07/2017 - 08:00

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?