Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



IGNORANZA E MEDICINA di Enio 2

Oggi sto in vena e già ch’è pure festa,
ve vojo ricconta’ de quer dottore...
Prestate orecchio, state a senti’ questa:
sentì bussa’, oprì e entrò un signore
che faticanno a pronuncia’ parola
je disse che ciaveva er mal de gola.


E er dottore: -Mio caro signore,
-Je disse doppo avello visitato-
co’ ‘ste supposte, una ogni quattr’ore
tempo tre giorni e lei sarà sanato.
Percui je do un consijo, senta a me:
se metta a letto armeno giorni tre.-


Disse er criente: -e questa qua è carina-
-Io vojo certo crede che funzioni
ma, come ho da pija’ ‘sta medicina,
pe’ bocca, indovenosa o inalazzioni?
Perché co’ me ce deve ave’ pazzienza,
sa? De ‘ste cose io nun ciò esperienza.-


-Ma quale inalazzioni o indovenosa!
Lei le deve applica’ pe’ via rettale,
perché ‘sta medicina è un artra cosa
vada tranquillo che nun fanno male.
E come j’ho già detto, lei vedrà
che ar massimo tre giorni e guarirà.-


Ar che er criente disse: -Ma dottore,
‘ndo’ la vado a trova’ ‘sta via rettale?-
-Ma che ha capito lei? Caro signore:
l’ha da infilà de dietro, è naturale.
Anzi je dico, pe’ la verità:
le deve spigne giù in profondità.-


-Ah sìi?- Disse er criente- è strano.
-Così l’ho da addopra’? Ma è ‘na parola
mo lei pretenne che me curo er l’ano
quanno j’ho detto che ciò er mal de gola.-
-E stia tranquillo che je l’ho già detto:
se metta ‘ste supposte e resti a letto.-


E così, a lo scade’ der terzo giorno,
er dottore che più nun ce pensava,
se vidde lì davanti de ritorno
er criente che ancora nun parlava.
E je disse: -A dotto’, però ‘sta cura
me pare propio ‘na gran fregatura.


Sa che je devo di’? Che ‘ste supposte
me provocòrno un male, un male cane.
Poi l’ho trovate pure così toste
e doppo l’ho rifatte sane sane.
Dico: vabbe’ che tutto fa verdura,
ma nun è er caso de cambia’ la cura?-


-Porca pupazza! Je arispose er medico.
-Lei ‘ste supposte, come mai l’addopra?
Su la scatola “e badi a quer che dico”
ce deve lègge’ quer ch’è scritto sopra!
E un artra vorta, prima d’addopralle,
abbia la compiacenza de scartalle.




Share |


Racconto scritto il 16/09/2017 - 12:53
Da enio2 orsuni
Letta n.96 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


molto bella
ciao

Rosaria Bottigliero 17/09/2017 - 17:25

--------------------------------------

Sublime e divertente.

antonio girardi 17/09/2017 - 15:50

--------------------------------------

...Sei veramente forte, Ennio !!

romeo cantoni 17/09/2017 - 12:07

--------------------------------------

Troppo forte Enio

Grazia Giuliani 16/09/2017 - 18:13

--------------------------------------

Enio straordinario sempre
e vai!!! un bacio e tutte le stelle dell'universo

margherita pisano 16/09/2017 - 17:27

--------------------------------------

Me fai morí... fortissima... caro Enio, sei troppo forte. *****+++++

Ken Hutchinson 16/09/2017 - 16:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?