Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIFLESSIONE - ORME F...
DONARE SE STESSI...
oasi...
Il destino del però...
Dove sei ora...
SARO' PER TE ...
SENTIMENTO...
Il torto del padre...
ho vagabondato in ce...
Pensieri d'Amore...
Piccola chiave...
Anche le bugie posso...
Così amo...
PRIMAVERA DENTRO ME...
La via di casa....
Riflessi...
L'inizio di una gran...
La nebbia negli occh...
L unione degli eleme...
Un ultimo gesto....
Se...
Niente fretta, Auré!...
La promessa...
Daiee!...
Il Carisma...
Ninna Nanna...
CORALLINA...
ANGELI...
Giochi di fantasia...
ECO INFINITO.......
CLOWN...
Questo strano. Senti...
Gocce d’acqua...
Solo un sorriso...
Fiori Liberi...
La vita mi schiocca ...
Girotondo tra le ste...
LA LUNA NON SI SPEGN...
Milano vanesia...
Guarderò la luna mor...
Dolce follia...
Attraverso lo specch...
LA MUSICA DEL CUORE...
guardandoti...
Kaori la rossa...
Ruderi ricordi...
Quando tu......
Buon Natale a tutti,...
LA MIA CANZONE...
Avrai......
A Natale si assapora...
Ancora......
Emozioni...
I RICORDI RESTANO...
Nun so romano...
Mentre le mani...
LUCCIOLE IN TERRA ...
Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

I have a dream

22 settembre 2017
Ho un sogno, di poter esprimere il mio amore a colori, di poterlo gridare ma non dalla cima di un precipizio, quanto in una piazza, con lei accanto a me. Stavolta non sole contro tutti ma insieme ed in pace. Perché nel mio sogno le persone ci sorriderebbero vedendo quanto il nostro sia puro amore, non ci squadrerebbero come se appartenessimo ad un'altra razza di cui sentirsi minacciati. Non ci sputerebbero in faccia in modo che la loro saliva santa possa purificarci dal peccato. Perché non mi sento una peccatrice, ma se pur lo fossi perdonatemi, sono malata. Ne sono consapevole, sono malata...di amore e non è un amore momentaneo, ma di quelli che ti fanno immaginare una vita insieme all'altra metà, che ti fanno sognare e palpitare prima dell'incontro. Non ha senso condividere quanto il ritmo del mio battito cardiaco sia fuori controllo o lo stomaco fuori di sé, mi hanno già diagnosticato la malattia e spero sia terminale. Perciò scusami madre se non ti rassicuro quando ti vedo piangere in un angolo per colpa della mia malattia, scusa padre se non ti presto attenzione quando con la forza tenti di curarmi, ma lei sta per arrivare sotto casa e penso sia la mia unica cura.



Share |


Racconto scritto il 24/09/2017 - 15:22
Da my way
Letta n.135 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Un racconto breve, intenso. Scorre bene ed è molto incisivo.

Francesco Gentile 25/09/2017 - 18:33

--------------------------------------

my way, la mia strada, ed in questo racconto, bello a mio avviso, dimostri che la sai prendere. Se è autobiografico applaudo al coraggio...nascondere rende la vita un tormento.Un saluto.

GianMaria Agosti 24/09/2017 - 18:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?