Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

RACCONTO TRA PROSA E POESIA IERI OGGI ...DOMANI

Eravamo la terra degli inventori, degli artisti. Dei sommi poeti, grandi pittori. Come dimenticare i nostri vecchi navigatori. Menti eccellenti che hanno fatto con storia e cultura per la nostra terra una grande fortuna. Piccolo lo stato ma di grande impegno, fino dall'antichità ammirato per il suo ingegno. Ed era con me la voglia di imparare quando studente di elementare apprendimento sfogliavo le pagine dei libri e del nostro risorgimento. Leggevo, studiavo e ammiravo chi per noi rischiava la vita per un futuro che lo avrebbe fatto contento. Volevano giustizia e libertà per la società che oggi è questa qua. Poi le pagine finirono e guardai la vita attraverso gli occhi e non tra le righe di un libro. Quello che vedevo da ragazzo era un mondo allegro e un po pazzo, la gente rideva, la gente piangeva. I grandi mi dicevano:- Questa è la vita, non sai mai al mattino come la sera sarà finita. Gli anni sono cresciuti, i capelli meno e molti sono caduti.Vedo il mio paese meno felice e molto più pazzo. Vincere la prepotenza su molta diffusa sofferenza con sempre più non punita delinquenza. C'è chi nell'oro affonda e chi ha fame tende la mano alla rotonda. Abbiamo l'energia della libertà, è vero GODIAMOLA! Vorremmo sempre giustizia, vorrei gridare PRENDIAMOLA! Ma questo è il mio paese, tanto bello da quando sono nato. Ma sembra che l'unica cosa che conti sia vincere il campionato,in attesa del ritorno della saggezza. Magari con la complicità ed il sorriso di una carezza!
Tovagli Massimo



Share |


Racconto scritto il 14/06/2018 - 08:13
Da Massimo Tovagli
Letta n.113 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Vi ringrazio per i commenti molto apprezzati. Laisa, la libertà spesso è velata. E' vero. Ma c'è chi proprio non l'ha. Credo che per migliorarci tutti dovremmo apprezzare di più il vivere di tutti i giorni. Buona serata e grazie.

Massimo Tovagli 14/06/2018 - 19:21

--------------------------------------

Bravo per la coniugazione tra poesia e prosa. Abbiamo un'impostazione folle della vita che ci induce a tralasciare la lentezza, la riflessione, io continuo a credere che ognuno di noi possa comunque apportare un piccolo contributo, con un po' di educazione, tenerezza e con belle parole come le tue.

Grazia Giuliani 14/06/2018 - 17:48

--------------------------------------

MASSIMO...tra prosa e poesia hai raccontato della vita...siamo sempre stati inventori artisti il mondo intero ce ne dà testimonianza se guardi al passato gli antichi romani avevano conquistato terre e popoli agli antipodi tra loro. Quello che rimpiangi tu è il passato, oggi ci sono altri interessi e se analizzi attentamente la povertà,le ingiustizie,le prepotenze ci sono sempre state fin dagli albori della vita. Questo tuo racconto esprime l'amarezza che condivido perche vorrei come te che nel mondo e nel nostro paese vigesse
la regola del buon vivere, siamo tanti ...magari fossero tutti della nostra stessa idea. Nel complesso uno scritto molto bello. Ciao

mirella narducci 14/06/2018 - 11:24

--------------------------------------

Massimo
comincio con il complimentarmi con te per la capacità di rimare un racconto ed aggiungo poi, che il contenuto è eccellente.
non sono d'accordo sulla libertà, ma questo è un mio pensiero...
però, se solo ci fermassimo a pensare che la vita è fatta di tutto quello che altrimenti sfugge (e non solo della pochezza alla quale spesso ci abbandoniamo), potremmo VIVERE INTENSAMENTE!
Bravissimo

laisa azzurra 14/06/2018 - 09:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?