Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

PERSONAGGI CATTIVI (con qualche buona qualità)

Le istruzioni sono:

Pensa ad una persona cattiva che hai conosciuto in vita tua (o inventa un personaggio con tali caratteristiche) ed assegnale alcune qualità positive come ad esempio gentilezza, amore per i bambini o per gli animali. Quindi scrivi un racconto in cui emerga improvvisamente tale aspetto. Per fare un esempio chi non ricorda il film “Qualcosa è cambiato”? Il protagonista è burbero, stravagante ma poi ci si accorge che ama un cagnolino e fa del bene ad un bambino ammalato…


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

C'era ma non si vedeva.

Si chiama Earlier, ha trent’anni e nessuno l’ aveva mai amata.
Che si può dire a proposito di una persona che ha perso ogni cosa dopo averla trovata?
Quali considerazioni si possono fare su una persona delusa da se stessa? E quali altrettanti aggettivi si possono usare per definire una ragazza costantemente abbandonata?
Che bello sarebbe stato vivere diversamente e in preda alle follie più folli della vita.
Ancora le sembra di rivederle … sì, loro. Tutte quelle persone perse durante il suo cammino.
È stata un carillon funzionante per tanto tempo, con una bella musica e venduto ad un prezzo molto alto ma ora era stanca. È ferma dalla metà dei suoi attuali anni e ci sono stati momenti in cui ha creduto che la speranza di tornare a girare, come una volta, avesse deciso di non farle più visita.
Ci sono così tante cose che avrebbe voluto godersi di più e solo Dio sa quanto vorrebbe tornare indietro nel tempo per cancellare tutto e rifare da capo ogni singola azione. Con la stessa fatica, va bene! Sapendo, però, che alla fine del percorso loro sarebbero rimaste con lei.
Si è trasferita da poco in questo paesino, lontanissimo dalla sua città natale che odia immensamente. Per fortuna ha trovato un lavoro che le si addice e una bella casa adatta alle sue esigenze.
Qui nessuno la ama. Nessuno la stima per il carattere e le doti poco socievoli. Qui non conoscono la vera Earlier ed è perfetto così.
Che cosa ha al posto del cuore questa donna? Spesso mi sono chiesta se mai ce l’abbia avuto o se faccia parte di una specie estinta milioni di anni fa.
Mai un sorriso, un cordiale saluto e nel suo lavoro pretende rispetto ma soprattutto non rinuncia a quel distacco con i colleghi che potrebbe urtare i loro nervi. A lei non importa assolutamente niente di fare nuove conoscenze, è scappata dal suo passato non per cercare un futuro sereno ma per non ripetere più errori d’amore.
Non sembra esserci alcun residuo di affetto dentro di lei, i suoi occhi parlano molto chiaramente. Il volto è sempre infiocchettato da un pesante trucco ma io, come non tutti, so che dietro a tutto questo abita un grande dolore.
Può essere comprensibile infondo … chi avrebbe ancora il coraggio di sorridere agli altri? Forse per lei conta di più il fatto di essere stata continuamente sostituita piuttosto che un qualsiasi tradimento. Ha fatto così tanto per le persone che amava ma ora … è sola.
Nessuno può immaginarsi cosa si nasconde in Earlier e quanto può essere difficile per lei vivere in una vita così nostalgica.
Una mattina prima di entrare nel mio ufficio la vidi fumare una sigaretta sul balcone, aveva un’ aria così assorta e triste che per un momento ho avuto l’istinto di parlarle pur sapendo benissimo che non mi avrebbe accettata.
Improvvisamente si avvicinò al roseto posto proprio in un angolino del balcone e, accarezzando i petali di una rosa, sorrise.
Una persona cattiva e distaccata mentalmente potrebbe mai fare un gesto simile?
Non è la sua voglia nascosta di amare ancora a farmi arrabbiare ma la sua tremenda paura. In quell’istante avrei voluto chiamare tutti ad ammirare quel sorriso pieno di ammirazione e affetto per una banale rosa rossa. Avrei voluto urlare “ Guardate! Questa è Earlier! Questa è ciò che voi definitive antipatica, scorbutica e malvagia!”, oh come lo avrei urlato volentieri! Al mondo intero! … ma lei mi avrebbe ucciso. Mi limitai solo ad osservare con estrema beatitudine i suoi fini movimenti, il suo annusare quell’odore inebriante e dolce. E vederla ancora sorridere, ancora e ancora.
Quando tornò alla sua scrivania, dopo aver riordinato i fogli, lasciò che qualche lacrime scendesse sulle sue guance e pensando, forse, a quel sorriso perso dentro congiunse le mani in segno di preghiera.
Pregava che il coraggio di amare tornasse.



Share |


Scrittura creativa scritta il 08/01/2015 - 22:56
Da FraAaron 759
Letta n.499 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


"Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso." Gabriel Garcia Marquez, così sosteneva.
Dillo alla tua amica.
Bravissima Fra!
Ciao elisa

elisa longhi 10/01/2015 - 21:39

--------------------------------------

Beh, se Earlier si lasciasse un pò andare, non si piangesse troppo addosso, se chiudesse un libro ormai letto e riletto, finalmente avrebbe il cuore più libero e l'amore le farebbe visita Sicuramente!...
Brava cara. Ciao...

Gio Vigi 09/01/2015 - 21:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?