Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E ci siamo ritrovati...
DI NOTTE...
Deriva d'orgoglio...
Sapore...
Un giorno per sempre...
Passione luminosa...
Bisogna fare di tutt...
Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

UN NARRATORE INATTENDIBILE

Le istruzioni sono:

Scrivete una storia in cui il narratore è inattendibile (può essere un folle, un bambino appena nato, un animale che racconta delle sue tribolazioni per vivere, un adolescente che critica i genitori, una persona morta in un incidente che spiega le cause e via dicendo). Scatenate la vostra fantasia.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Processo iniquo

Processo iniquo.
Sono il frutto di un processo. Incredibile! Impossibile! I processi non producono frutti ma condanne od assoluzioni. Ed invece è la verità. Ecco la mia storia.
Il tutto ha inizio da un piccolo seme che può essere portato dal vento o messo a dimora nella terra dall’uomo. Passano gli anni ed il seme si sviluppa, cresco, divento un bel maschietto o una bella ragazzina, poi divento adulta. Ecco a questo punto interviene ancora l’uomo che decide che sono matura al punto giusto per essere tagliata; sarò privata delle mie braccia ed il mio tronco sarà sotto posto al processo. Ma come, non ho fatto niente di male ! Sono innocente ! Al contrario. Per voi ho prodotto ossigeno, vi ho rinfrescati e riparati dalla calura, vi ho ospitati per i vostri picnic, ho visto ai miei piedi sbocciare nuovi amori, sono stata casa per scoiattoli, gufi, ed uccelli di ogni specie. Eppure tutti questi servizi che vi ho reso non vi bastano ancora. Avete deciso; subirò un processo che non ammette repliche. La mia sorte è stata già scritta, ironia della sorte. Sarò trasformata in carta !
Ma ci pensate a quanto per voi sia preziosa ?.
Su di me ritrovate la parola di Dio, sono stati scritti trattati di pace, accordi tra le nazioni. Nel passato monaci miniaturisti mi hanno impreziosita con le loro trascrizioni che sono ancora conservate presso importanti musei in tutto il mondo. Grazie a me milioni di lettori possono leggere capolavori di scrittori importanti che spererei proprio possano aiutarvi a crescere ed a riflettere. Coloratissima sono usata per impacchettare i doni che vi scambiate con i vostri cari. Altre volte sono usata per motivi meno nobili ma altrettanto utili, pensate a quando avete un forte raffreddore, anche se in questo caso i, per molti superati, fazzoletti di cotone potrebbero fare lo stesso servizio, e quando avete il mal di pancia ? ….mamma mia, non mi ci fate pensare.
Devo ammetterlo, in certi casi sono molto utile per non dire indispensabile e questo è per me un motivo di orgoglio.
Purtroppo però, in tante situazioni, vengo molto spesso sprecata, abusata. Pensateci bene. Con un poco di accortezza potreste risparmiare qualche processo, e con la crisi della giustizia e delle carceri questo sarebbe certo un bene, riservarvi più aria respirabile per voi oggi e per i vostri figli e nipoti domani. Potrei dare alloggio a molte creature, impedire disastri come smottamenti e conseguenti alluvioni di cui poi ancora voi ne pagate le dolorose conseguenze.


Prima che la corte pronunci il verdetto definitivo, che so già sarà di condanna, vorrei fare una dichiarazione, o meglio un ringraziamento. A tutti gli amici di un bellissimo sito: Oggiscrivo. Ecco loro hanno cominciato ad essere un poco più attenti nell’uso della carta. Infatti scrivono molto ma lo fanno sul computer e poi si scambiano tra loro tante poesie e racconti bellissimi ed in uno di questi, che non sarà bello come altri, si parla anche di me….un poco di civetteria penso non guasti !




Share |


Scrittura creativa scritta il 17/03/2015 - 12:08
Da Roberto Colombo
Letta n.435 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Notevole e interessantissimo racconto che rispecchia l'innaturale relazione, tra noi e il nostro ambiente. Ma di più la storia incarna il desiderio ancestrale della natura di avere una simbiosi da Eden con l'uomo. I miei più sentiti Elogi per questo tuo racconto Roberto.

Paolo Ciraolo 17/03/2015 - 18:14

--------------------------------------

Roberto, con questo racconto hai trasmesso un profondo messaggio: dovremo amare e rispettare un po' di la Natura!! Per me è eccellente e ben scritto, buona serata!

Chiara B. 17/03/2015 - 18:04

--------------------------------------

Quanta poca stima abbiamo per gli alberi e quanto loro fanno per noi! Noi non possiamo vivere senza di loro, loro si, e vivrebbero meglio se noi non ci fossimo. Sono esseri viventi, ma siccome non si muovono e non emettono suoni, pensiamo siano cose. Bel racconto. Saluti, Fabricio

Fabricio Guerrini 17/03/2015 - 16:58

--------------------------------------

Piaciuto molto il tuo racconto Roberto, scorrevole, bella scrittura, originale e con un ottimo messaggio, complimenti!
Ciao Elisa

elisa longhi 17/03/2015 - 15:57

--------------------------------------

caro Roberto condivido il commento degli altri,anche per me eccellente.Ciaooooo

Anna Rossi 17/03/2015 - 13:35

--------------------------------------

Un grandissimo plauso allo scrittore ed allo strenuo difensore della natura,
apprezzatissimo racconto!!!!!!!

Giancarlo Gravili 17/03/2015 - 13:12

--------------------------------------

Caro Roberto, siamo un pò in sintonia, anche la mia prossima pubblicazione parlerà di carta
Molto apprezzata e piaciuta. Ciao...

Gio Vigi 17/03/2015 - 13:07

--------------------------------------

*diversamente ( refuso!)

Maria Valentina Mancosu 17/03/2015 - 12:23

--------------------------------------

Sono stata attentissima a selezionare la voce "eccellente", e ho anche ricontrollato ed era tutto ok... disfunzione informatica... diveramente, non mi spiego:
ECCELLENTE!

Maria Valentina Mancosu 17/03/2015 - 12:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?