Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
ED È SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LA LETTERA FORMALE

Le istruzioni sono:

Scrivi una lettera sostanzialmente delirante ma FORMALE ad un interlocutore improbabile come ad esempio al cane che sporca in casa, ai piccioni che la notte non ti lasciano dormire, ecc... in cui protesti vibratamente nella forma tipica del cittadino che si lamenta).


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



I tuoi occhi non più azzurri

Ciao amico mio a quattro zampe , quanti anni insieme ,ti scrivo questa lettera perche' solo così il mio cuore riescea sfogare tutta la rabbia che in questianni ha accumulato. Ti premetto che ho sopportato diciamo bene perchè quando mi guardavi con quegli occhi stupendi azzurri ogni attimo di nervosismo mi passava all'istante. Ma quante ne hai combinate .Il mio adorato giardino distrutto in poco tempo ,lavoro inutile e che tristezza vedere quelle piantine che con tanto amoreattendevo che nascesse il suo fiore profumato e quante corse mi hai fatto fare per cercare di rimproverarti ,ma tu come saetta ti allontanavi ed io stanca mi arrendevo. Tu così allegra e birbante ,e che dire di quando ti lasciavo in casa ,quelle sedie disstrutte quel tavolo rosicchiato.Non mi hai dato pace.Non parliamo poi di quando in un giorno di primavera è apparso in giardino un gattino tenero simpaticissimo e tu con i tuoi denti aguzzi l'avevi preso al collo ed io con le miei grida disperate affinchè lasciassi quel dolce esserino con l'unica colpa di essere capitato nel posto sbagliato .Penso che le mie grida abbiano quasi sorpassato ogni limite ma non potevo permettere che tu dessi fine alla sua esistenza. Spesso mi sono lamentata con in famiglia per te che ne combinavi di tutti i colori e che dire di quando in una domenica di agosto con uno strattone ti sei liberata dal guinzaglio e tu disubbidiente correvi senza regole ,macchine che ti sfioravano e noi che ti rincorrevamo affinchè riuscissimo a prenderti .Abbiamo fatto chilometri ma ti ricordo a piedi nudi nell'asfalto bollente con il risultato di bruciature di .secondo grado.E' vero ne hai combinate, ma ora nel vederti così sofferente per la malattia che ti ha colpito, nel vedere i tuoi occhi non più azzurri perchè l'oscurità ha preso il soppravvento mi si stringe il cuore ,tu haschy bellissima e' straordinaria. Nessun lamento , ci aspetti con tanto amore e attendi alla sera che io ti faccia la punturina per cercare di alleviare le tue sofferenze. e basta un minimo gesto ,una carezza che la tua gioia va alle stelle . Che sciocca che sono stata per ogni arrabbiatura nei tuoi riguardi .Ciao dolce amica a quatro zampe di sempre possa il tuo cammino continuare ancora per molto tempo e quella luce che ora non intravedi possa tu un giorno ritrovarla nei cieli. Ti voglio bene, e perdona il mio sfogo.



Share |


Scrittura creativa scritta il 19/01/2012 - 15:16
Da RITA ANGELINI
Letta n.578 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?