Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

I RACCONTI DEL MISTERO

Le istruzioni sono:

Scrivi un racconto dal titolo IL LADRO DEI SOGNI


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Il ladro dei sogni

Aggrappata a un sogno con lo sguardo all'orizzonte… è l’alba di una ragazzina di nome Ana che lascia Alle sue spalle una terra martoriata… Senza legge per sfuggire da chi ha deciso la sua vita.


La traversata tanto sperata da Ana si concreta presto in incubo... L’impatto della realtà… nelle mani di gente senza scrupoli, toglie ogni possibilità di volontà.
Violentata ancor prima di rendersi conto, resa schiava come un animale da domare, venduta come carne al macello.


Ana ha solo sedici anni, troppo piccola per il grande bagaglio di esperienze di vita vissuta… mentre sono pochi i momenti di lucidità per pensare... sa che prima o poi riuscirà ad entrare nel suo sogno, ma sa anche che deve combattere contro il suo nemico, il ladro dei sogni, o il destino.


In tanto la strada è l’alternativa alla morte, la droga per cancellare la realtà di una vita spenta... anche i Sogni si trasformano in incubi, i suoi gradi occhi non hanno più lacrime, il corpo una macchina per il sesso… senza volontà.
Ogni tentativo di fuga viene compensata con le dosi sempre più forti... Ana non sogna più, non guarda più L’orizzonte… i suoi occhi vedono solo una luce... quella di un lampione. Una vita rubata, bruciata dalla cattiveria di uomini senza scrupoli.

Il ladro dei sogni sa che può solo tracciare la strada di ogni persona… ma non può togliere il senso di libertà! Che è nel cuore di Ana, il suo sogno è sempre vivo! la sua speranza per una vita migliore! gli da la forza di sopportare tutte le violenze, sia fisiche che psicologiche.
Purtroppo questa, non è una storia inventata, ogni giorno, ogni ora, ogni minuto ce un Ana che subisce maltrattamenti senza possibilità di reagire, rese schiave per amore di persone false, o rapite da chi si da fiducia.
La forza del ladro dei sogni è la nostra debolezza… specialmente quando ci facciamo influenzare da ciò che è allettante, pericoloso… certo non possiamo spostare le lancette del tempo! È vero! Ma possiamo cambiare direzione… prevenire una reazione, conoscere un percorso, ci aiuta ad affrontare il ladro dei sogni o destino più serenamente.
Ognuno ha l'obbligo di vivere la propria vita, con serenità… nessuno ha il diritto di decidere per la vita di un altro.




Share |


Scrittura creativa scritta il 12/04/2016 - 19:40
Da donato mineccia
Letta n.212 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


altro racconto coraggioso (come quello letto poco fa di Giovanni Santino Gurrieri), che, quasi in presa diretta, porta realtà scomode su oggiscrivo. qualche slancio simil-predicatorio forse è di troppo (o comunque non è nelle mie corde), ma nel complesso l'empatia che anima il tuo racconto suona davvero sincera.

malos mannaja 15/04/2016 - 09:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?