Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
Cartagine...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...
celate in uno scrign...
NONNO RACCONTAMI...
Tediosa....
Diceva mio Padre ......
La tremenda profezia...
voglia in cerca di l...
Datemi una stella...
Le tue lunghissime c...
ESTATE BRUCIANTE...
L 'isola...
Filastrocca d'amore...
Chi sei?...
Diamante...
Il lamento dei poeti...
Troppe-D 2...
amor sofferto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

I RACCONTI DEL MISTERO

Le istruzioni sono:

Scrivi un racconto dal titolo IL LADRO DEI SOGNI


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Il ladro dei sogni.

Rosaria ha un occhio tumefatto e una costola incrinata.
Rosaria piange in silenzio e stringe a se il suo pargoletto di sei mesi.
Se solo avesse dato ascolto ai suoi genitori...
Glielo dicevano in continuazione! Salvatore non fa per te, lascialo mentre sei ancora in tempo.
Rosaria adesso ha solo un sogno da realizzare.
Sostenere gli esami di quinto anno all'istituto magistrale.
Vuole fare la maestra, ama i bambini, anzi li adora...
Ma Salvatore non ne vuol proprio sapere, è duro.
Sei solo una femmina gli ripete sempre e fino all'ossessione.
Tu devi solo cucinare, lavorare in casa, crescere il bambino e allargare le cosce quando mi va...
Rosaria continua a piangere in silenzio lacrime amare e non si da pace.
Deve pur affrontare il problema una volta per tutte, ma non si decide, la paura è tanta.
Ogni notte di nascosto scrive un bigliettino e lo mette sotto il cuscino.
"Nel sogno o Signore, nel sogno vienimi a prendere o mio Dio."
Questo c'era scritto nel foglietto, nel quale lei puntualmente ogni giorno strappava e riscriveva.
Rosaria preferisce morire non chiede altro...
Questa sera non ha voluto scrivere nulla, e stato un momento di pensiero precognitivo come se stesse per presagire qualcosa nell'aria.
Salvatore rientra tardi, è un po alticcio in questi ultimi tempi dopo che ha perduto il lavoro.
Non ci vede dall'ira e scaraventa in aria tutto cio' che gli capita a tiro e si avvicina pericolosamente verso il passeggino col bimbo.
La povera Rosaria cerca di rabbonirlo, di consolarlo mentre dolcemente lo allontana dal figlioletto che dormiva e si è svegliato piangendo per il trambusto.
Salvatore sferra un calcio sul ventre di Rosaria e la fa cadere a terra, poi si allontana sbatte la porta e se ne va via.
Rosaria si rialza penosamente da terra mentre un rivolo di sangue gli cola dalla bocca.
E' l'una passata, prende il bambino e se lo porta al seno e riesce pure a calmarlo, poi si corica nel letto grande.
Le fitte al basso ventre divengono sorde, insopportabili e sente il suo sangue caldo invadere ogni interstizio nelle proprie viscere.
Si addormenta col figlioletto al suo fianco e infine sogna...
Rosaria non c'è più, se ne andata nel suo sogno e nessuno glie lo ha potuto rubare.
Dolce Rosaria dormi il tuo sogno tranquillo.



Share |


Scrittura creativa scritta il 14/04/2016 - 19:52
Da Giovanni Santino Gurrieri
Letta n.365 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


Hai affrontato questo tema egregiamente.
Hai saputo raccontare questa drammatica storia (dove chissà quante donne ci si ritrovano) dandogli vita, facendo venire i brividi, quanti uomini hanno rubato i sogni di donne come Rosaria, sottomesse ad animali non esseri umani.
Buona giornata

Milly Barattieri 16/04/2016 - 11:41

--------------------------------------

Bellissimo racconto ben scritto e dalla bella trama.complimenti e grazie per i tuoi oculati commenti.

antonio girardi 15/04/2016 - 20:52

--------------------------------------

Cari amici Nadia, Margherita, Rocco,
Marcello, Malos, Luciano, Francesco e Chiara.
Grazie mille per i vostri apprezzamenti e mi scuso per la crudezza del racconto.
Ma non scrivo tanto per farlo o su commissione.
Scrivo quello che ho al momento sento e cerco di trasmetterlo come meglio posso.
A te Malos dico che potevo anche descrivere il Salvatore...
Ma come si può ben intendere non ho voluto di proposito darne altre indicazioni.
È un individuo che non merita nulla, neanche una breve descrizione.
Vi saluto alla prossima cari amici.

Giovanni Santino Gurrieri 15/04/2016 - 11:41

--------------------------------------

Crudo e drammatico il tuo racconto! Chissà quante donne vivono lo stesso inferno di Rosaria... Buona giornata,

Chiara B. 15/04/2016 - 11:09

--------------------------------------

Racconto dai toni duri, tinte forti e drammatiche... Hai dipinto il volto del male in tutta la sua nuda e cruda realtà. Un elogio, e il mio massimo apprezzamento per questa bellissima opera. Buona giornata Caro Giovanni

Francesco Gentile 15/04/2016 - 10:18

--------------------------------------

Giovanni un ottimo lavoro. Crudo , realistico e sono perfettamente concorde con il buon Marcello Belan attento e grande scrittore nel dire che hai saputo mantenere una originalità nel tuo narrare. Bravissimo come sempre.

luciano rosario capaldo 15/04/2016 - 10:14

--------------------------------------

racconto coraggioso, cha tratta d'un argomento che è sempre di tragica attualità. si poteva forse sviluppare un po' di più il personaggio Salvatore, ma in poche righe non era facile.

malos mannaja 15/04/2016 - 08:28

--------------------------------------

Brividi...non dico altro...agghiacciante e molto realista, e devo dire una originale idea di trattare il tema proposto, diversa da tutte le altre: l'impossibilità al ladro di rubare i sogni di un'anima candida. Complimenti...5 stelle

Marcello Belan 15/04/2016 - 07:27

--------------------------------------

UNA VERITA' CHE FA MALE LASCIANDO TORMENTI E INDICIBILE SOFFERENZE NEL CUORE...
UN DECANTO CHE LASCIA TURBATI.
SERENA GIORNATA.
*****

Rocco Michele LETTINI 15/04/2016 - 06:02

--------------------------------------

Un racconto di verità attuale e sconvolgente...purtroppo accade molto spesso...Rosaria ora riposa in pace! Bravo per aver affrontato un tema cosi drammatico Giovanni...il silenzio è peggio...Un caro saluto

margherita pisano 14/04/2016 - 22:57

--------------------------------------

Racconto ben scritto dal contenuto molto forte... fa venire i brividi,
un bacio a Rosaria
Ciao
Nadia
5*

Nadia Sonzini 14/04/2016 - 22:24

--------------------------------------

Ciao Patrizia grazie mille per il commento così bello e spassionato.

Giovanni Santino Gurrieri 14/04/2016 - 22:10

--------------------------------------

Ti conoscevo grande poeta, ma anche come scrittore non sei niente male! Racconto bello ma tragico, vero, purtroppo attuale sempre...Un fascio di stelle per te!

Patrizia Bortolini 14/04/2016 - 21:49

--------------------------------------

Grande amici bellissimi dai sentimenti buoni.
Purtroppo sono fatti che accadono troppo di frequente.
Vi saluto amici

Giovanni Santino Gurrieri 14/04/2016 - 21:21

--------------------------------------

Ciao Giovanni, se volevi stupirmi, ci sei riuscito! Il racconto è bello, la storia fa pensare ma ormai è storia di tutti giorni. Quello che mi lascia un po di amaro è il fatto che sembra troppo vero, non so se mi sono spiegato. Ma forse come sempre sbaglio. Ciao buona serata.

Loris Marcato 14/04/2016 - 20:53

--------------------------------------

Drammatico racconto Giovanni e forse Rosaria poteva utilizzare un altro metodo per difendere i suoi sogni.
Purtroppo hai scritto di eventi che saltano alla ribalta delle cronache fin troppo spesso.
Bello nella sua tristezza e bravo tu per aver imbastito il racconto su questa tema.
Ciao

Millina Spina 14/04/2016 - 20:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?