Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
NOCTUA PRONUBA...
Barcollo...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
S.Francesco....
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MINIRICORDI

Le istruzioni sono:

Scegli un interlocutore qualsiasi (es. persona che ami o che non ami più o che non ti ama più) e scrivi una storia fatta di ricordi a forma di domanda (es.Ti ricordi quel giorno che ti ho conosciuto? Ti ricordi che portavo sempre i maglioncini a V? Ti ricordi che mangiavamo i gelati sui gradini della chiesa? Ti ricordi che...)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



La forza del ricordo.

Ricordi il nostro primo incontro?
Io ero in macchina, fermo in piazzale Loreto che ti aspettavo, guardavo a destra e a manca nella speranza tu fossi almeno un poco, come nella foto del tuo profilo nel sito di incontri dove a quel tempo navigavamo.


Ricordi il primo sguardo?
Fu uno scambio di emozioni forti e dolci insieme, poi nelle nostre teste esplose improvviso un fragore di nuove, intense e ancora sconosciute sensazioni. Soltanto qualche tempo dopo, ci raccontammo tutto ciò che in quegli istanti provammo e credemmo di leggere nei nostri occhi.


Ricordi?
Io si, ricordo ancora tutto amore, ogni tocco, ogni profumo, ogni sudore e ogni abbraccio colmo di passione ed i tuoi baci che ogni volta mi raccontavano un po' più di te, di me e del futuro che speravo avremmo condiviso.
Ricordo quelle prime sere a casa mia, trascorse accoccolati sul divano, mentre davanti alla tv con la vaschetta da 750 ml mangiavamo il gelato di Orsi, un cucchiaino per uno e tutto ma proprio tutto inesorabilmente fino alla fine.


Ricordi la forza che avevamo?
Erano anni incredibili, pieni di cose da fare, decisioni da prendere, sfide da affrontare e caparbi come eravamo, erano sfide già vinte in partenza, anche se allora non eravamo consapevoli di tanta forza e volontà, le stesse che ci hanno condotto fin qui.


Ricordi bimbo Lisbona?
Quel viaggio pianificato e tanto desiderato, il viaggio della svolta, del consolidamento, del raggiungimento e del completamento della nostra storia, del nostro amore.
Giorni intensi, speciali e complici, giorni condivisi con gli amici più cari, giorni di speranza, giorni di vita, ma anche giorni di vittoria.


Ricordi amore quel Lunedì di Giugno?
Noi seduti mano nella mano davanti al giudice, una splendida ed elegantissima creatura.
Ricordi quante lacrime di gioia, quante lacrime d'amore e anche quanta vita, quanto cuore in quelle sue parole?
Ricordi i sorrisi, le risa, le mani che sudate si stringevano sempre di più, fino a fermare il sangue e le nostre menti che insieme viaggiavano, dentro e fuori il sogno che stavamo vivendo?


Ricordo ancora quei momenti così unici e irripetibili, quegli istanti tanto semplici e vitali, quegli sguardi colmi di emozioni, consapevoli del sogno che stavamo vivendo, prima, durante e dopo il nostro SI.


Ricordi quel giorno cosa ci siamo promessi amore?
Io me lo ricordo bene.
E tu...?!?




Share |


Scrittura creativa scritta il 09/02/2017 - 12:16
Da Davide Pezzoni
Letta n.266 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


un bel ricordo con un lieto fine molto bello 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 09/02/2017 - 13:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?