Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Le istruzioni sono:

prendi una poesia qualsiasi che per qualche motivo ti ispira e partendo da quella scrivi un racconto breve riportando all'inizio la poesia, anche tua, che ti ha ispirato


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Avarizzia (Trilussa)

"Ho conosciuto un vecchio
avaro, ma avaro: avaro a un punto tale
che guarda li quatrini ne lo specchio
pe' vede raddoppiato er capitale.
Allora dice: quelli li do via
perché ce faccio la beneficenza;
ma questi me li tengo pe' prudenza...
E li ripone ne la scrivania."
Un giorno er vecchio se sente na stranezza
er core ie batte forte e ie sale na tristezza
Un pensiero ie balena in testa
Ma se moro chi a piagne resta?
Del bene ne ho fatto poco, forse gnente
No non l' ho mai aiutata la gente
Né un soldo per un regalo ho mai cacciato
Ad ristorante, sé e chi c è mai annato!
La beneficenza e' na bucia
Mai fatta na cosa der genere in vita mia
Non c ho nessuno ar monno manco un cane
Starò da solo sicuro pure ar funerale !
Tutt antratto come na magia inaspettata
Er core se calma e non core più all' impazzata
Allora er vecchio se ripia e comincia a capì
La vita allora davero po' fini così
E i sordi che na scrivania metto via con tanta premura
A che me servono, che c'è faccio , se poi me resta la paura?
I sordi non te danno la felicità quanno non sai che facce
Quanno stanno la niscosti ar buio a riposa
Che gioia te possono da se non ce fai qualcosa
Un giocattolo a un moccioso a na donna na rosa
Na coperta calla a chi c ha freddo na minestra Ann affamato
Avecce pensato prima ! Dice l avaro arrabbiato.


Perché so stato pe tanto così accecato!!
Ma st ultimi tempi che me restano da campa
O sai che faccio non li vojo spreca!
Allora s'affretta a uscì de casa e pe le vie se dirige
Comincia a strilla: amichi amichi mia venite venite
Da oggi vojo sta con voi da oggi vojo condivide tutto
Da oggi vojo che li sordacci mia so pure lì vostri , si li tua li tua e pure li tua , li nostri!
Vojo vedevve ride daje ridete fateme felice non è brutto!
Te piccole' piate ste mille lire comprate le leccornie
Sor mae' de che c ha bisogno me dica che l aiuto io
M ha dato na seconda possibilità sto Dio mio!
E cosi er vecchio passo' l urtimi anni da vita sua a sta maniera
Co la gente a far del bene e l avarizia più non c era
Se dice che morì col viso che sorrideva che pareva fosse vivo
Tutti pensano che mo sta a riposa in paradiso
E me piace pensalla cosi pure a me che me sto a ricorda
La strana vita de sto signore che alla fine l ha aperto ed core
Io non l’ ho conosciuto non ho fatto in tempo a di ed vero
M ha raccontato tutto la gente de sto paese strampalato
Te volevo di che pure se non t ho mai visto e non t ho mai parlato
Me basta tutto quello che m hanno riportato
Li sbaj l hai fatti le carità
Ma chi potrebbe ostenta la purità
io te porto ner core e sto racconto e pe ricorda
che nella vita se po' sempre cambia!




Share |


Scrittura creativa scritta il 05/05/2017 - 00:41
Da Valentina Foco
Letta n.254 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Hai ragione Enio2 , neanche c avevo fatto caso , quando scrivo sono come un fiume in piena ..parto dritta per la mia strada e non mi fermo. Grazie per il tuo consiglio

Valentina Foco 05/05/2017 - 17:42

--------------------------------------

Trilussa è colui che mi ha avviato nel
1948 sulla via della poesia. come non mi posso entusiasmare alla tua aggiunta?
solo un consiglio ie non esiste,daje e sbaji è giusto. tieni presente che il romanesco sostituisce gli con ji es: figli\ fiji in ogni caso *****+*****


enio2 orsuni 05/05/2017 - 17:14

--------------------------------------

Straordinario componimento. Con Trilussa non si sgarra e l'hai imitato degnamente.
Lieto meriggio.
*****

Rocco Michele LETTINI 05/05/2017 - 16:00

--------------------------------------

Straordinario componimento. Con Trilussa non si sgarra e l'hai imitato degnamente.
Lieto meriggio.
*****

Rocco Michele LETTINI 05/05/2017 - 15:59

--------------------------------------

molto bella 5*

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 05/05/2017 - 13:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?