Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lÓ della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchý scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
ChissÓ se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore Ŕ come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

DA UNA POESIA CREA UNA STORIA

Le istruzioni sono:

prendi una poesia qualsiasi che per qualche motivo ti ispira e partendo da quella scrivi un racconto breve riportando all'inizio la poesia, anche tua, che ti ha ispirato


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



E' ARRIVATO UN MESSAGGIO

Non avrei dovuto scriverlo
ma Ŕ pi¨ forte di me
per stare bene e liberarsi dai pesi
Ŕ essenziale riuscire a toglierli dall'anima
anche se ormai tu hai preso la tua strada
il vento riuscirÓ a farti leggere questo messaggio.
Non sottovalutare la potenza delle parole
esse possono raggiungere chiunque
ogni battito di cuore di chi le scrive
le spinge sempre pi¨ avanti,al di lÓ del prato
del mare, superando ogni cemento
arriveranno lý, davanti ai tuoi occhi
per dirti che dietro, ad ogni mio saluto
dietro ad ogni mio pensiero
io sono arrabbiato per la tua indifferenza.
Io mi ricordo ancora ogni piccola frase
ogni piccolo momento e gesto, ma sono convinto
che tu non abbia tenuto nulla
perchŔ non sento pi¨ la tua presenza
e hai buttato nel cesto
quelle piccole cose buone
che ho tirato fuori per te
e che non tiro mai fuori per nessuno al mondo
e che ora saranno destinate a qualcuno di nuovo...
Non cammino mai sulla stessa strada
se non esiste un motivo
e visto che qui i motivi non fioriscono
preferisco piantare semi nuovi, per nuovi fiori.
Un nuovo cuore di prato da poter curare
dar˛ quello che tu non ti sei voluta prendere.
E star˛ bene...
Anche senza di te!

(Ejay Ivan Lac) Un mio amico poeta



Gli adii i rimpianti sono quelli che amareggiano la vita. Quante volte ero sul punto di ricominciare trovavo sempre nei tuoi occhi quella commozione che mi impediva di lasciarti. Ti sentivo vicino come non mai, ma il nostro amore era destinato a finire, le ragioni del cuore non bastavano. Credevo di essere grande ma ero soltanto una tua alunna, il compito era tuo quello d'insegnarmi l'amore se mai ci fosse stato. Ho avuto paura, mi ripetevo l'etÓ non conta, ma col tempo avrebbe inciso, falsando i nostri comportamenti, trasformandoli in colpe mie, tue non ha importanza, la vita sarebbe stata un inferno. Ricordo ancora le tue premure, le attenzioni che facevano di me una principessa....Aumentavano e pi¨ mi legavano a te. Perdonami Ŕ stato questo a spaventarmi non volevo essere una tua illusione, ai tuoi occhi sar˛ un ingrata ma il tuo amore era troppo grande, troppo esclusivo, possessivo. Io avevo bisogno di vivere i miei diciotto anni, pretendendo la libertÓ di scoprire il mondo, tutto nuovo per me.. Forse il non guardarti negli occhi mi ha dato la forza di lasciarti, col tempo capirai, in fondo sono queste esperienze che fanno crescere in fretta. A squillato il cellulare, ho letto il messaggio, ma stanca di dare risposte ti ho cancellato...Addio.


Mirella Narducci




Share |


Scrittura creativa scritta il 11/05/2017 - 11:27
Da mirella narducci
Letta n.355 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Nella poesia del tuo amico poeta denoto pi¨ risentimento che la metabolizzazione della perdita di un amore e da subito si appella alla teoria: "chiodo scaccia chiodo"! Sono convinto quando si Ŕ veramente amato qualcuno e l'amore svanisce rimane sempre l'affetto per quella persona e non si possono cancellare i momenti trascorsi insieme! Se sono solo infatuazioni Ŕ tutto un altro discorso!

Savino Spina 12/05/2017 - 02:54

--------------------------------------

Triste conclusione. Non sempre le favole si avverano!

Giulia Bellucci 11/05/2017 - 20:51

--------------------------------------

ALFONSO,FRANCESCO KEN ROCCO Vi devo ringraziare in gruppo, avrei preferito farlo singolarmente ma mi devo attenere alle disposizioni del sito. Un GRAZIE grande, siete magnifici.

mirella narducci 11/05/2017 - 16:37

--------------------------------------

LAISA...non solo ti perdono ma apprezzo la sinceritÓ che esprimi nel commentare.Lo so che mi vuoi bene, un abbraccio

mirella narducci 11/05/2017 - 16:33

--------------------------------------

Un intenso lavoro letterario forgiato diligentemente et attitudine.
Lieto meriggio.
Il mio lodevole giudizio.
*****

Rocco Michele LETTINI 11/05/2017 - 15:18

--------------------------------------

Apprezzo il tuo ultimo lavoro, tanto per la scelta della poesia di riferimento, quanto per il testo che hai creato. ***** come sempre.

Ken Hutchinson 11/05/2017 - 15:14

--------------------------------------

La narrazione di un rapporto che forse era prevedibile che finisse ma che quel troppo amore quasi soffocante all'inizio ha impedito che prevalesse la ragione, cosa che si Ŕ palesata successivamente per forza di cose visto quella "irrequietezza" che non poteva essere appagata se non volando via per altri lidi e per altre storie ove la passione poteva librarsi a volo insieme al vento.....ed Ŕ in quell'attimo preciso che si Ŕ detto addio. Un'altra perla di una collana infinita. Ciao

Francesco Scolaro 11/05/2017 - 14:56

--------------------------------------

Piaciuta un po' meno...
Mi perdoni vero?
Ma le stelle te le meriti comunque...

laisa azzurra 11/05/2017 - 14:20

--------------------------------------

Riflessione profonda, una radiografia che analizza con luciditÓ e senza commozione ogni fotogramma del passato, quasi la preparazione di una requisitoria per giungere poi al verdetto. Non pregiudizialmente scontato, ma solo corredato da minuziose prove.
Le prove sono la condanna non la volontÓ e cosý Ŕ con una sola parola.
Narrazione ben descritta e malinconicamente conclusa.

ALFONSO BORDONARO 11/05/2017 - 13:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?