Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'avvocato di Dio, o...
MALINCONIA...
E POI SI VEDRA’...
Aroma therapy...
Osservando il cielo,...
Il tempo passa...
Tempo di Natale...
SE IO FOSSI...
SOGNI DESIDERI I...
Appeso ad un aquilon...
Attàrdati sulle mie ...
L'oltraggio...
Agnese VISCONTI...
L' amore...
L'imperfezione...
Mozziconi di felicit...
VOLI DI VERSI...
**Tanka**...
Fantastica luna...
Quando la Notte sopr...
Se sei donna...
Da qualche parte...
Il copritavolo nuovo...
Affidai al silenzio...
Elicriso...
Mondi infiniti...
Il fiume...
Fine di un matrimoni...
Coccinella...
Foglie...
Autunno colorato...
In un filo di voce...
IN INGHILTERRA È IL ...
Scusami......
Caramelle...
ILLUSIONE INTRISA ...
Il finto autunno...
Dadi e fortuna....
Nonsense...
Anima potente...
Spazio-Tempo....
La stanchezza nascon...
Quando sarai lontana...
Gelo...
Per questo mi batter...
Pani e pesci...
Le Notti di Elisa -n...
Castel Toblino...
Violata...
TORNA IL NATALE...
Una rosa, un sorriso...
Come rugiada...
Occhi...
E' mistero...
A spasso di notte tr...
Il rifugio...
Sul cortile...
Ti lascio una poesia...
Mar della Melassa...
Quando l'amore è un'...
Figure sulla volta...
Cielo di ogni colore...
L'uguaglianza nasce ...
IL GRIDO DELLE DONNE...
Colombo...
La dama e la pagnott...
Saudade...
AI FIGLI...
OMBRE CINESI...
LA DEMOCRAZIA DELLA ...
Qua la mano...
Spensieratezza...
DIANA...
haiku 16...
In bilico...
Tramonta l’alba mia...
Tra le foglie...
Una spiga di grano....
Tanka 2...
Io ritorno da te...
L’uomo è stato l’art...
Il bene che si fa no...
Scrivere di te...
l'unico amore è quel...
Lugano...
Orfana d'un sogno ru...
AMORE ETERNO...
Amo la vita...
Il volo di una capin...
Bella Napoli...
Mi chiamo Giufà...
Pioggia rigenerante...
A fine turno (il mac...
Cala la notte nella ...
Pece...
Donna...
4:50...
Io sono il poeta...
Rosario a Siliqua...
Falce di Luna...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

17 APRILE 2014

Lasciata sola, spaventata, urlai dal dolore, per farmi sentire in mezzo al nulla.
La debolezza prese il sopravvento, togliendomi quella forza e protezione che mi tenevano lontana dalle insidie.
No! Non era possibile, mi aveva abbandonato.
Disperata, rivolsi gli occhi al cielo come sempre, alla ricerca di luce. La stessa che illuminava i miei passi, la mia strada, e chi mi sosteneva.
Quel volto che un tempo mi sorrideva, e quelle orme grandi che mi rassicuravano ogni istante, eco dei miei passi, non c’erano più.
Non c’erano a farmi compagnia in quel nuovo giorno.
Tanto era il dolore, da non farmi comprendere il significato di quel-l’abbandono, di quel vuoto che sentivo dentro e fuori.
M’incamminai in cerca di risposte a ritroso in quella via su cui, insieme, avevamo lasciato le nostre impronte. Non trovai nulla.
Eppure sapevo che dovevo insistere a cercare proprio laggiù, in quel sentiero tortuoso percorso ogni giorno assieme.
Proprio quando l’alba mi venne a cercare, illuminando i miei passi, finalmente sorrisi. Non potevo trovarli, non potevo vederli.
Era venuta in mio aiuto, raccogliendo il mio dolore tra le sue braccia, alzandomi dalla terra arida, sussurrandomi, per rassicurarmi, che la ricchezza del futuro era il coraggio della mia stessa forza, mostrando come le orme lasciate sulla strada finora non erano le mie, ma le nostre, diventate grandi come la forza dell’anima che lascia il segno a ogni passaggio della vita stessa.
La mia ombra.
Io.
Ancora una volta.


Adriana Giulia Vertucci aprile 2014




Share |


Opera scritta il 06/04/2015 - 19:36
Da Adriana Giulia Vertucci
Letta n.1024 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Sempre cercarla quella forza, è l'unica cosa che non ci abbandonerà mai. E' la nostra vita stessa fra le mani che la chiede sempre. Bella riflessione, brava!
Ciao...

Gio Vigi 08/04/2015 - 20:11

--------------------------------------

Con Dio nel cuore... Con Dio nel cammino... Non saremo mai abbandonati... Lieta giornata

Rocco Michele LETTINI 08/04/2015 - 09:57

--------------------------------------

la nostra forza siamo innanzitutto NOI.
Chi crede in Dio, nel suo Amore, poi, si sente...un gigante.
Vera

Vera Lezzi 07/04/2015 - 08:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?