Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bagliori...
Gotica...
Buchi neri...
SPENSIERATAMENTE...
Il sorriso del poeta...
Il colibrì...
A spasso nel tempo...
Respiri...
Il sublime piacere d...
L\'uomo che conobbe ...
La collettività non ...
IL PIATTO DEL GIORNO...
L'ARIA CONDIZIONATA...
La cultura dell'amor...
La vera gentilezza c...
Il mondo a quote più...
Fobia...
Quando ognuno fa que...
La Coccinella...
Cento anni...
HAIKU 11...
Grotte...
Non ascoltiamo quell...
Finzione (Anglicismi...
PULIZIE EXTRA...
Afflato di luna...
L\'uomo che conobbe ...
Il mio sogno...
Illusioni...
L'ITALIA DEI FURBETT...
In pensiero...
L'ora del corvo...
Balconcino...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Due universi...
Una piccola malincon...
Je...
Milos tra le braccia...
Silenzio assordante...
Scrivo di getto...
Ortensia Selvatica...
Eccomi amore......
Distratta...
Ancora sorridono i f...
PETALI...
L\'uomo che conobbe ...
Il faro...
NOTTI IN PRESTITO...
MADRE MIA DOLCISSIMA...
IL CONOSCENTE PIACIO...
LA FELICITA' VIE...
caro Mango...
ROGER...
Cieli silenziosi...
Infinita luce (conco...
Note diverse...
I SUOI OCCHI COME UN...
Destino...
Cullami o mare...
Compendio universale...
In bilico...
La mia amica Martina...
Tra le figlie di Net...
DOLORE...
Il dolore degli altr...
Lucente D'amore...
Donna... e...
L'egocentrica a teat...
Canto di lei...
Piccolo soldato...
L\'uomo che conobbe ...
Giaggioli...
E sei sempre lì...
QUADRO DI BOTTICELLI...
Il Timido Gheppio...
Essere se stessi..ri...
LA TEMPESTA PERFETTA...
Cartolina...
Vestita di nero...
I misteri dell\'abba...
L'unica creatura...
Tu, Alato Amorino...
Brucia la terra...
La dolce compagnia...
Lei, ride amara dei ...
La partigiana...
Rosengarten...
Dillo un'altra volta...
Intenti d'amore...
Bianco e nero...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Silvestre...
APRI IL CUORE...
La rosa...
Il calamaio di latte...
Eppure...
Tace il silente tigl...
PASCIUTI TARLI...
Musa in prestito (a ...
Nei righi...ti ritro...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Pasqua Straniera

E' Pasqua,ed io non sento le campane,
e' Pasqua,e non vedo stringersi le mani,
e nel cielo non vedo le rondini
i cui stridii infestano 'sti giorni.


E' Pasqua,ed io non vedo i verdi prati
su cui i bambini colgon margherite,
e le genti vi riposano serene
come ad indicar ch'e' giorno di pace e non di pene.


Allora mi domando con premura,
se per caso non sia parte di 'sto mondo,
e quasi quasi mi metto un po' paura
al punto di sentirmi mezzo tonto!


Ma alcune voci dal cortil mi destano,
le cui parole posso a stento capire,
poiche' la lingua che lor genti parlano,
non e' la stessa con cui io sto a dire!


E cio' mi riporta indietro alla realta',
la mia mente lontana se n'era andata fiera!
E mi fa capire dove e a che punto sta,
e mi dice: Sveglia! Questa e' Pasqua Straniera!!!



(Nostalgie d'Emigranti) Vincenzo Cirelli




Share |


Opera scritta il 25/03/2016 - 00:16
Da Vincenzo Cirelli
Letta n.1042 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


UN RIFLESSIVO QUANTO OCULATO VERSEGGIO...
IL MIO AUGURIO DI UNA SERENA E SANTA PASQUA A TE E AI TUOI CARI DA SEMPRE.
*****

Rocco Michele LETTINI 25/03/2016 - 21:16

--------------------------------------

Versi attuali e veri! Velata di nostalgia e molto bella, buona giornata e buona Pasqua!

Chiara B. 25/03/2016 - 10:08

--------------------------------------

Molto bella ed anche tristemente vera!
I cuori con sanno più vedere la bellezza del creato, non si protendono più verso gli "altri", sono racchiusi nella loro "meschinità"! Che la Pasqua porti una nuova vita a tutti!

Patrizia Bortolini 25/03/2016 - 07:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?