Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ultimi saldi...
La poesia evoca o sc...
Evocando te (Concors...
IDEALI...
LA PORTA...
Diario di bordo...
Lacrime...
La campana di vetro ...
Quando...
GLI AMICI DELL\'ESTA...
Fior di luna...
Resta...
SOGNANDO TE...
HAIKU 38...
Avanzi di poesia...
Da mane a sera...
7...
Mille lune ( concors...
Sogno d'amore...
In un fumetto di Cla...
Big Gym...
Chirp, chomp e chok...
Una favola antica...
SPOSA IN FUGA...
Francesca Manzella...
Tra uno strappo e un...
Io ti canto...
Giaccio...
Vado sfogliando...
Dove sei andata ?...
Elisei...
Il testa di caxxo...
Un piccolo pianto...
Alla mia meraviglia...
Umanità fallita...
PETRA...
Anima solitaria...
Poteva essere...
Scale verso il nulla...
Nonostante il freddo...
RICORDANDO L' AMOR...
Come fogli di carta...
Ritrovarsi...
PLACIDO...
L'ombra (lipogramma...
Non conosce falsità ...
Stampata sugli euri...
Carcerieri di noi st...
Pippo il Polpo...
Sprazzi Vitali...
Nuvole bianche...
CON STILE...
Ideare e progettare ...
Brividi assalgono...
Dove osano le oche o...
QUANDO SCRIVO...
Orologio...
Anche se (100 parole...
Proverbio indù (100 ...
Câblé n.5...
Luce e penombra...
Il meteorite gigante...
La solitudine bisogn...
mila pezzi...
Autunno Asseminese. ...
HAIKU 37...
È ancora primavera...
Il Dolore...
E tra I flutti una s...
L' AMORE HA CONOS...
Ti scrivo (100 parol...
VIVERE IL PAESE...
Velatura...
Fascio...
Non temere l’insicur...
Moto Zen (1)...
La tomba di Renzo eL...
Guadando il fiume...
Ciò che rimane ( con...
melograno...
Anima....
Masai...
Inquietudini...
L'autocontrollo è un...
Attesa...
Attimi (concorso poe...
Essere...
La pastora...
Qualche rivolo in me...
SULL’ORLO DEL BARATR...
DANZANDO CON TE...
Alla mia cara gatta ...
I lucchetti che apro...
Il buio...
Io prendo la minima...
Primitives...
Io e te per sempre...
Se guardi nel rifles...
Ho chiesto alla brez...
Il cambiamento clima...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

la campagna

c'è nebbia che sembra smog,
file d'alberi che fanno male,
un silenzio che fa rumore,
il campanile suona le ore.
L'urlo dei gatti.... sono in amore,
lungo la via abbaiano i cani,
cantano stornelli, rondini e fringuelli,
gridano il corvo e la beccaccia
c'è ancora qualcuno che va a caccia,
passano turisti su aerei rombanti.
Ma.....si alza il sole sopra la nebbia,
sento un rumore di mietitrebbia,
è il contadino che miete il grano
e non è poi così lontano,
poteva aspettare nel pomeriggio
che io a dormire mi sono attardato
ed il mio sogno facevo beato



Share |


Opera scritta il 09/04/2017 - 05:16
Da Carlo vallese
Letta n.1034 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Una poesia che ho gradito e letto con grande piacevolezza..

Francesco Gentile 10/04/2017 - 20:29

--------------------------------------

Visione campestre molto bella e puntuale dove tutto sembra essere presente e recitare la sua poesia.
I rumori indesiderati sono solo il problema del nostro tempo.
Il sonno pomeridiano sembra sia stato dimenticato. Non lo rispetta più nessuno.

ALFONSO BORDONARO 09/04/2017 - 17:07

--------------------------------------

Hai descritto a pieno il silenzio e la pace della campagna.Simpaticissima.

Teresa Peluso 09/04/2017 - 10:01

--------------------------------------

Molto bella.

Giulia Bellucci 09/04/2017 - 10:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?