Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fogli di neve...
Timida è la sera...
Addio....
Quando salivo i grad...
05/07/1934...
Eri....
Foulard...
DENTRO ME...
Essenza di un tempo ...
Un arcobaleno a nove...
Haiku 2...
Le nuvole della piog...
Reclame...
Telefonofobia...
Di neve e di sole...
Dubbio...
steli di rugiada...
Non c'ero quel giorn...
AMICI (terza e ultim...
Legare...
Eco di un addio...
DIRSI ADDIO...
Confusione in testa ...
Scrivi ancora...
Nell'attimo sublime ...
METAFORE (2)...
L'autunno2...
ANIME DI PIETRA...
Thipheret...
Argento...
Haiku 15...
LE DIECI STANZE...
riflessioni n. 6...
UNA BELLEZZA DA SALV...
La nave va...
La poesia è il siste...
Questa bomba di vita...
Pelle d'Ocra...
Goccia...
Le Carte...
MADRE TI TROVERO...
Tanka 11...
Lassù nel cielo...
IN BILICO COME UN EQ...
MISURA DEL TEMPO, MI...
Qui...
Oltre la vita...
EFFIMERA SEMBIANZA...
Disordine e anarchia...
Vento di profumi...
Forza Cagliari...
Io amo....
Turista nella nebbia...
fuga dalla solitudin...
Distorsione Notturna...
Lasciami andare...
Un fiore...
SAMAEL, il concepime...
Noi...
Dimmi...
Autunno....
Pensieri ,(per la fi...
Bevendo birra in tab...
ANCORATI RINGRAZIAME...
AUTUNNO...
Quante lune attraver...
20:48...
Foglie...
Oggi e ieri...
La marcia...
ADDIO...
Abbandono...
FIDATI OGNI TANTO...
Donna ti amo....
Nello specchio dell'...
METAFORE...
Tutte le volte che h...
Se adesso sei nei mi...
La danza delle fogli...
Umida è l'aria...
Con l’incertezza del...
Delle tue mani...
Oltre la gente...
Fantasia...
Tanka 10...
FRAGILE...
La stagione nuova...
Oleandro...
Il canto dell'autunn...
Il Nulla e il Tutto ...
Le bambole...
Paura...
Haiku dolce...
Con i nostri pensier...
Nuotando...
AMICI (seconda parte...
Poesia breve - Tanka...
Prima neve...
NOTTE ESTIVA...
RIMARCHEVOLE NE FU L...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



E poi tu

E poi tu, con la strada che s'abbuia,
come l'ombra che mente la distanza,
mi vieni, con la notte che m'ingoia,


a violentar le forme di 'sta stanza,
a dir, senza parlare veramente,
d'annuire silenzioso alla tua istanza,


di sentire, anche se non dici niente,
il lamento d'un'anima spaurita,
il violino d'una zingara d'Oriente.


Questi silenzi, testimoni d'eremita
mi dicono di te come seclusa,
comparsa nell'intrico della vita.


Fiore del male, in Terra reclusa,
ti risolvi custodessa d'un enigma
e t'arrendi in solitudine, confusa.


Ma l'anelito è 'l grido di 'ste stigma.
Il mio voto frange il corso del destino.
E dipinta nera d'eresia e di dogma,


t'accompagno per sentire più vicino:
la poesia recitare la tua storia,
e poi l'eco, d'una zingara, il violino.




Share |


Opera scritta il 21/10/2017 - 06:11
Da Comma 22
Letta n.594 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


bella e scorrevole con tecnica dantesca

enio2 orsuni 22/10/2017 - 17:15

--------------------------------------

Bellissima poesia, tesa e sognante. Giulio Soro

Giulio Soro 21/10/2017 - 12:41

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?