Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Normale Follia...
Sensazioni 7...
Sulle onde stropicci...
Scoprire l' Amore...
HAIKU N. 14...
Nei momenti di fragi...
Dell'attesa...
L'ammartaggio...
Haiku 14...
Poeti...
L'aprés midi d'un ph...
Il canto più soave...
Tanka 2...
Donna...
Vivere cosi...
Mio dolce ardire...
Alcuni buoni passagg...
Dò un cenno...
Ode alla Madre Terra...
L\'ulivo...
Scusa se cammino...
RITROVARE SE STESSI...
Ode al polacchino...
Ti conosco da appena...
Cos'è la vita ......
NON E' SEMPLICE...
Dolce settembre...
Chi sei?...
Fossili...
Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...
Il lento gocciolio d...
Leitmotiv del mio l'...
INVITO ALLA VITA...
licantropi,lupi mann...
La Coccinella Rossa....
A VOLTE E' IL...
SENTORE D'AUTUNNO...
haiku 6...
Bucolico romano...
Tenera Frida...
Lo sguardo di un bim...
Sensazioni 6...
Incorrisposto...
La MIA ESTATE...
FONDALI OCEANICI...
È tutto un click...
La credenza guida il...
Un Libro...
E se pur per errore...
Il seguito...
Per qualche malintes...
Haiku 13...
Particolarmente...
Versi decrescenti...
Oltre il tramonto...
Contorni sbiaditi...
LIBELLULA...
L'ultimo ballo...
Haiku s...
Amicizia...
Tutto Finto...
I RICORDI...
La Verità...
Cinema IRIS...
Tanka1...
La paura è un meccan...
SETTEMBRE...
A qualcuno piace ton...
La Notte scende sul ...
HAIKU N. 13...
Il rumore della piog...
Soffio...
Sensazioni 5...
Manca coraggio...
Musa 2...
Non avrei potuto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Ombre d'ametista

Più in là, verso il buio.
La mente si accende di quarzo.
Scintille scoppiano negli occhi.
Le ombre, girano intorno.


Crepe sulle dita.
Il mio viso affiora.
Sfumature d'ametista
come uno sconosciuto fantasma.
Mi interroga. Mi osserva.


Scalciando zolle attaccate ai piedi.
Di ali spezzate e gabbiani feriti,
nelle pagine del mio diario.
Io, non riconosco quasi più
me stesso.


E così difficile riflettere
dentro ad uno specchio?
Infilare le mani nell'argento sfacciato
del suo grugno irriverente?


Socchiuse le labbra
non hanno ancora imparato a parlare.
Ed aspetto che venga a piovere,
sulla mia fronte
di luna.




Share |


Opera scritta il 21/11/2017 - 02:20
Da Gianny Mirra
Letta n.423 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Uno specchiarsi molto bello in cui si vedono splendere i riflessi...

Sabry L. 22/11/2017 - 08:29

--------------------------------------

GIANNY...le tue labbra non hanno imparato a parlare in compenso sai scrivere benissimo. Complimenti Notte

mirella narducci 21/11/2017 - 22:56

--------------------------------------

E' densa, intensa,
nel finale si attende la pioggia...
Bella

Grazia Giuliani 21/11/2017 - 20:24

--------------------------------------

stupenda
la chiusa, poi, è sublime
la pioggia ti insegnerà anche a parlare

laisa azzurra 21/11/2017 - 19:59

--------------------------------------

Interrogarsi sulla propria immagine che rimanda spettrali sfumature dell'io che impegna ad una attenta riflessione.....
Molto suggestiva questa versione poetica!

Alessia Torres 21/11/2017 - 17:34

--------------------------------------

Bellissima!! 5*

Rosi Rosi 21/11/2017 - 15:27

--------------------------------------

il mio 5* lo merita tutto Gianni

enio2 orsuni 21/11/2017 - 14:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?