Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Innamorato di una st...
DONNA PER TE...
In un tempo eterno...
PESCA...
L'essere immondo tro...
Il Potere della Luna...
Mors tua vita mea...
Il bello e il buono ...
La natura e le sue m...
Dormimmo insieme una...
La mia casa...
Emozioni...
La primavera vola ne...
L' eternità e un mom...
Del Mare...
ORME SU DI ME...
Mattatoio Comunale...
Non ti riconosco più...
Poi arrivasti tu...
Tu Figlia mia...
Grandine...
Decisioni...
apnea...
n° 22 (R/P)...
CHIAMAMI POETA...
Creatura...
I due volatili...
PAROLE CROCIATE...
La natura ci offre i...
Ali di cielo...
Ricordi d'infanzia n...
SORRISO INNOCENTE...
Saturnia...
Ragazzo mio...
L' AMICO VINCENZO...
Infinito volo...
Poetessa...
Poetesse di Oggi scr...
Il volo...
Oltre il cielo...
Un vecchio disegno...
S'affannano ed insis...
Il buio...
Lievito madre...
Ode al mio angelo...
Pioppino...
L'occhio...
IL PIACERE...
35 Agosto 2007...
Ricordi sbiaditi...
Tornerà?...
Il mio cioccolatino...
UN TRAMONTO ROSSO FU...
L'amore segreto dell...
Senza meta...
Mi piace lo stile e ...
I ricordi sono come ...
Alle radici del vuot...
The Legionary...
Valzer per Olindo...
int' 'a stu fridd' c...
Il conto da pagare...
Una notte in bianco ...
Amore e riflessioni ...
CERCANDO LA QUIETE...
Ubriaca di...sogni...
s\'inchina e ghermis...
La stessa ondata di ...
Il Dimenticato....
Mamma e Madre...
Festa della Mamma...
Madre del riso...
I padroni del silenz...
Haiku 102...
Songs...
Stordito...
Blu Indifferenza...
Stelle...
Mettere a frutto il ...
Amami...
Il Contadino Dell'An...
Due versioni...
Senza un cuore...
Tortore...
VIA DALLA MENTE BUI...
L ‘ultima...
Per quanto questo si...
LA ROSA...
Delusa...
Crine al vento...
TERRA STUPRATA...
Recondite speranze...
Un Giorno come un al...
Soffia l'amore...
CAMMINO...
Il sapore delle nuvo...
La Madre dei Poveri...
Cinkuittico...
L'arancione...
Il Potere della Luna...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Daimon

Demone dentro di me tu che sei me
con dedizione giorno dopo giorno
in cattività allevato, ecco
sento rullare in lontananza
tamburi al passo della marcia
le urla dei comandi
i fischi, lo schiocco delle fruste
afrore di schiuma di cavalli
fango e cuoio intriso di sudore,
e lunghe folate d'aroma
di cordiale e d'acquavite
annunciano le urla degli occhi
sbarrati dei tuoi fanti, e le bestemmie
oscure dei cannoni,
e il gorgoglìo del sangue


Demone cembali, voci flautate
e cornamuse hai scatenato insieme
perché non tolleri rifiuti
e non cedi ciò che possiedi,
nonostante a volte le apparenze.
Il tuo vento Demone sul viso
e paesaggi inauditi ripiegati
e deformi sciolti nel calore,
un tremore vibra nelle viscere
poi s'acquieta, incalzante il senso
di qualcosa che sta per accadere


Ti convoco nel buio e all'erta attendo
Demone, il tuo soffio alla candela
refoli di vento nella stanza
mugolano onde di tempesta
sbattere di porte in lontananza
pianti di infissi
percossi alla finestra,
il crepitio che precede il boato
lampo maligno d'un dito arcuato
stridio d'acciaio, volano scintille
ecco finalmente la lotta, e ignota
l'energia che sgorga dal profondo


Demone dell'odio che ben sai
che cederai ma non ti penti
di un'ora fiammeggiante di battaglia,
resterà nel mio incubo il rumore
di violenza che pulsa come sesso
e vestigia del demone che morto
risorge e si rigenera e rinasce


Con dedizione giorno dopo giorno
in cattività allevato, ecco
ti sento già rullare in lontananza




Share |


Opera scritta il 06/09/2018 - 14:54
Da ANDREA BONETTI
Letta n.494 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?