Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L’avvita...
Siti di quiete....
Anna e Filippo...
Senza volto......
DISEGNAVO CHITARRE E...
Dolce sconosciuta....
I più veloci del mar...
Scrissi di noi...
Dicembre...
Risveglio...
La forza interiore s...
Si deve...
GIORNO SPECIALE...
HAIKU N.10...
L'artista...
Stupore...
SCUSAMI...
Egoismo...
A piedi nudi...
Come neve...
Il Natale...
Inverno...
Un senso di me...
Natale 2018...
Figlia...
Non c\'è posto per m...
Scrivimi...
Dedicata a......
Il biglietto d'ingre...
LA POETESSA DEL...
31 ottobre...
Bambino caro...
Eternamente Tu...
Uomo (vita)...
QUELLA FINESTRA APER...
ERA BIZZARRA...
Messaggio di Natale...
In questa mia sera...
CONFUSO...
Inverno...
e guardo i papaveri...
IL GIARDINO DELLE PA...
Fantasia furfante....
IL FANTASMA DELLA BI...
Forse un giorno...(m...
Mi piace guardare l'...
Troppi sentimenti fa...
dio esiste perchè ha...
Piccolo uomo...
Trepidi richiami...
Nuovo Evento...
NATALE 2...
Un ponte...
Abbiamo la coscienza...
HAIKU' ***...
Decoupage...
Connessione....
Nella sua meraviglia...
La nostra stella......
HAIKU N.9...
Sogno...
QUESTO NATALE GALOPP...
SOFFIO DI VITA...
Sussurro della vita...
Domani ancora noi...
Riflessioni...
Donna avvolta...
LA VITA...
LA NOIA SI VE...
Frenesie...
Fai presto a dire an...
Dovrei...
Natale all'improvvis...
Il futuro...
La vita ( Il respiro...
Rumore...
Senza possibilità di...
La sedia...
Lontano da qui...
Adesso......
Sul Tuo viso...
MARTA...
La vita e il mare...
I silenzi della nott...
Un giorno una person...
SOLO PER UN ATTIMO...
Natale...
Sole d'inverno...
Volo di uccelli...
All'ombra...
Finalmente...
Amare....
SE SOLO AVESSE UN CU...
Bella dentro...
gelida pioggia...
Persa...
A te che vaghi nell'...
bagnati di lillà...
COS' E' LA VIT...
Il pesciolino e il p...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

VERSO L'ARECHI

Volevo solo stare un po' da solo,
solo in una sera di primavera,
dove il tempo emigra,
e l'odore incombe,
di paglia e di mare,
di silenzio e di fuochi.


Ma mentre incedo incontro lei,
occhi un po' strani,
con nulla addosso.
E mi guarda assente,
mi chiede: "Chi sei?",
un po' provocante,
un po' forse no.


E allora poi mi parla,
"io vengo dal sud,
dal sud dei ricordi
che mi ha portata qui.
Non ho scelto io quest'opportunità,
e se vendo amore,
amore non ne ho...
...e non ne dò".


E una strana tenerezza
cresce in quelle mani,
in quel pianto vero e intenso
che ricchezza no, non ha.


"Voglio anch'io una vita
come tutti voi,
e l'Università,
un lavoro che sa
di sudore ed emozione,
e non la pelle di un barbone
che la notte mi tormenta
e non mi fa dormire",
e lo sguardo abbassa già...


...Il viale è lungo,
si strucca e si riveste la ragazza:
è più bella così.
S'inizia a camminare,
e stringe la mia mano...
...Vigliacco il tempo:
ci ha tradito.


Forse devi ritornare,
non puoi oltrepassare
il tempo... Prestabilito.
Con gli occhi gonfi ancora,
ma con tanta speranza,
si getta, vera,
tra le braccia mie...


..."Non è una circostanza,
non come le altre volte,
forse tu capisci...
...Portami via."


Avrai tu una vita
come tutti noi,
e l'Università,
il mondo ce la fa.
Un lavoro onesto,
non fame di peccato,
un amore e una famiglia,
la gioia del creato.
Chissà se riuscirò io
a portarti via da qui:
ci provo, forse è presto,
ma vivere è anche questo;
le tue labbra sulle mie:
andiamo via... Verso l'Arechi.



Share |


Poesia scritta il 18/03/2012 - 08:22
Da Manuel Miranda
Letta n.493 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?