Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



A me bedda

Mai, l'occhi mei vidduru biddizzi comu i to
dui stiddi commu occhi, na rosa comu vucca
e fili di sita comu capiddi
mai, lu me cori s’avia nammuratu
e mancu lu me sciatu nù suspiru avia fattu
tantu era l’orgogghiu, di lu masculu sicilianu
mi sintia forti, e nun’avia tempu pi sti cosi cà fannu scimuniri l’omini
nà me menti dicia sempri, nun c’è fimmina nnì stu munnu
chi pozza cu na taliata, farimi perdiri u ciriveddu
chistu, lu pinzava finu a ieri, quannu di na vanedda
vitti spuntari na carusa, di biddizzi chi nun si possunu magginari
a taliai nni locchi, idda mi ficci nu surrisu
e nnì du mumentu, lu me cori, forti e duru comu na petra
s’arrimuddo, e mi fici pruvari ddu sintimentu cà tutti chiamuni amuri.
Ora idda è luntanu, ju aspettu ca tonna, n’tà sta bedda Sicilia
e noffratempu a penzu, iettu suspiri, e lu me cori tuppulia forti ndò me pettu
tu viri na fimmina comu fa aridduciri l’omini
iu, omu tuttu dunpezzu
chi sulu a cipudda mi faciva cianciri, moru d’amuri, pì l’amata mia.
ora
s'arranca lu me cori nè chianati do paisi
ma cuntentu di sapiri chi na stidda avi vicino.
Jahweh59 14- 07 - 2012


Share |


Poesia scritta il 15/07/2012 - 18:44
Da Calogero Leonardi
Letta n.588 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?