Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo n...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...
Cuore felice...
Grotta del fico...
Dove sei?...
INTRECCIO...
Errare...
Oltre il tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



E MATTINO

Ho teso ad asciugare
lucente seta,
di pianto sfiorata,
avevo ricamato
il sole d'oro,
e l'alba che
danzava in coro,
l'orizzonte placare
la tristezza,
è un vecchio ramo
per legare l'amarezza,
tre rose di dolcezza
sfumate,un fascio di
spighe dormienti
dorate,un lago
d'argento specchiare,
quel sogno lasciato
ad aspettare, e l'alba
ricamata, tela trama
dal vento d'Oriente
disegnata.


Share |


Poesia scritta il 17/05/2016 - 01:30
Da valeria viva
Letta n.694 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie di cuore amici, se così posso dire, la gentilezza fa parte di tutti noi la bellezza,a volte si scrivono quei momenti che hai incominciato, senza pensare che puoi aver sbagliato, ma grazie a quei anche se tormenti, colorando il contorno il valore sempre
senti.....i miei omaggi....

valeria viva 17/05/2016 - 21:53

--------------------------------------

molto elaborata brava

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 17/05/2016 - 17:56

--------------------------------------

Molto bella complimenti. 5*

donato mineccia 17/05/2016 - 16:04

--------------------------------------

Bravissima Valeria.. un bel dipinto il tuo!

patrizia brogi 17/05/2016 - 10:57

--------------------------------------

Un bel quadro con belle metafore in bellissimi versi. Brava.

antonio girardi 17/05/2016 - 10:36

--------------------------------------

UN RICAMO DI AUREI FILATI...
LODEVOLE OPRA DA INCORNICIARE.
LA MIA LODE E LA MIA LIETA GIORNATA VALERIA.
*****

Rocco Michele LETTINI 17/05/2016 - 10:15

--------------------------------------

Sì..ho ricamato questo poema per guardare,l'orizzonte che abbraccia l'immenso mare, nodi di follie sparpagliati, il resto caramente custoditi.

valeria viva 17/05/2016 - 07:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?