Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Agosto senza te...
Progresso...
Nel giardino delle f...
CASTITA'...
Attesa...
Torna sereno...
Ha pianto...
Malinconica nostalgi...
PRESOLANA ATALANTINA...
Capita a volte che u...
Argento e foglie...
farfalle bianche...
E' da tanto tempo ch...
Il morso della taran...
Donna in amore...
Pensiero in sul meri...
POETA E' UN AL...
Soltanto te...
Il mio, il tuo capol...
IMMENSITA' D'AMORE...
Nero Fumo...
Ma tu lo sai...
HAIKU A...
Per la Giornata Mon...
ASSENZA DEI SOGNI...
A quegli amori...
HAIKU F...
Ti cerco...
I pensieri alle port...
IN GIARDINO...
PENSIERI PER UN...
Fumo oltre il leccio...
RITROVERO' L'AMORE M...
Passione...
La forma dell'acqua...
Finestra sul mondo...
Il coraggio non è as...
Fuggire...
L'Antica Osteria...
Che vitaccia!...
Gentili … miraggio e...
800...
Visioni luci e ombre...
Sarò nel silenzio di...
Inquietudine...
Vimini...
Il Clown...
Non andare...
La terra e l'uomo...
Brucia la terra...
COSA CI FACCIO ...
IL SAGGIO MAESTRO...
Bello dentro...
QUELLI COME LORO...
Non solo d'anima il ...
Povera Sardegna...
I COLLI PIACENTINI...
La mia estate...
Segnali di fumo...
LA MIA STRADA...
Poeta anonimo...
Delfi...
Come bótte (Non sono...
Il Colombo...
Solo questa sera...
Un ricordo...
Chiamami con il mio ...
FIORE ALL’ OCCHIEL...
Scrivo...
Sei arrivata tu...
I NOSTRI FRATELLI P...
Alla mia cara luna...
Lo scatto immortale...
Il finale insegui...
Si è veramente giust...
HAIKU E...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando papà scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Sia solo questo

Curioso,
ho solcato scie invisibili
di oceani di elettroni
per ritrovare tracce, segni
del tuo passaggio.


Ed ho incrociato
parole silenziose e pensieri assordanti,
energia e voglia d'essere
che avevo imparato di te.


Che fosse mio quel filo, reciso per dovere,
e teso da afferrare
era forse illusione:
tutto abbagliato
dal desiderio di desiderare,
ho sentito richiami che non facevi a me.


Ma non sospendo i passi:
sia solo questo il modo!


Mi piego al muto accenno,
al rigido consenso,
invito dolce e amaro:
a sfiorare le nostre piume in cielo,
sentieri paralleli a percorrere in terra.



Share |


Poesia scritta il 08/10/2012 - 18:30
Da Francesco Patecci
Letta n.725 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Vi ringrazio di cuore per i vostri apprezzamenti.

Francesco Patecci 10/10/2012 - 17:35

--------------------------------------

è bella questa tua dolce amarezza

Claretta Frau 09/10/2012 - 19:46

--------------------------------------

Vi leggo tristezza... Ma tanta voglia di esserci comunque. Molto bella!

lauretta Soli 09/10/2012 - 17:39

--------------------------------------

Molto bella. Bravo.

Daniela Cavazzi 09/10/2012 - 16:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?