Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un cielo stellato...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Attimo...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...
La dea bendata non c...
Memorie antiche...
Ho bisogno...
Luna...
UN FULMINE A CIEL SE...
GRAZIE ALL'AMORE......
MA CHE COLPA ABBIAMO...
Ritrovarmi...
Chiedi all'universo ...
Sognando gli aquilon...
Il simbolo dell'appa...
Chi pensa che, per e...
Isola che non c'è...
La cultura dell'amor...
E VIENE SERA...
INCOMPRESO SCAPIGL...
Notte...
C'eravamo tutti....
Prologo...
Senza nessuna cura...
NOI...
Suggestioni campestr...
LA LUNA...
Luna...
Afflato di luna...
In mezzo al gelo...
L’Alba del Serafino ...
Mai Nato...
Presunzione...
Le fou...
Le donne di Boldini...
ACQUA e VITA...
Mi sveglio......
Qui ed ora...
Aquilone...
Sei...
L' essere umano è ab...
Lo specchio...
Spazi incompresi...
Sogno...
FRANCOBOLLO...
Come quando piove...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Autocelebrazione di un' imbecille

Che avete stelle
da sbrilluccicare tutte
qui non c’è niente
per cui sorridere.


La luna, attenta
forse sa già
che solo nelle lacrime
del mondo
d’ora in poi
si specchierà.


Della terra madre
piangono i figli
egli vive
e si perpetua.


Narciso, assassino
veste Caino
la pelle del fratello
erige cattedrali
nel deserto
e fa la ruota
con le penne
strappate del pavone
per raccogliere consensi.


Logorroico, ingordo
avvicina le folle,
non pago
sale sul palco delle vergogne
attorniato da burattinai
e giullari
ancora
a chiedere sacrifici.


Nessuno più lo sta
a sentire
disillusi, stremati
e convinti
che si stia mettendo
in scena
l’ennesima, falsa
autocelebrazione di un'imbecille.



Share |


Poesia scritta il 19/10/2012 - 18:56
Da Claretta Frau
Letta n.1353 volte.
Voto:
su 12 votanti


Commenti


Davvero carina, simpatica e, ahimé, attuale.

Daniela Cavazzi 22/10/2012 - 07:22

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?