Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
HAIKU 15...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...
Marea...
La sera ad agosto co...
Livia...
La vita è un viaggio...
Bisso...
canzone triste...
Farfallina colorata...
Murales...
Parodia di Volare di...
Il mocio...
Il suo albero...
Con ottimismo...
ACQUA...
SATELLITE...
I promessi sposi del...
Agosto...
La notte nel mirino...
Nel mantello della n...
EMOZIONI...
DI DOMENICA...
Notte d'estate...
Quando ti ritroverò...
MARE RIME IN ...
30 Luglio 2022...
Artiste de rue...
L'amore sognato...
Lo sdraio a dondolo...
Violento temporale e...
Canto della Porta de...
Rosellina...
HAIKU 14...
La Luna ci è amica. ...
Taciturno (carmi)...
E piove così (con...
La terra è piena di ...
Era amore...
Il pupazzolaio...
Una notte jazz...
IN QUELLA TERRA DIME...
Le fotografie di Ame...
Ieri sera...
Pensieri d'una madre...
Il tempo passa ineso...
Isola indòmita...
Frutti rossi...
Il respiro delle str...
DUBBIO...
Duna D'anima...
Poeta...
Occhi nel buio...
QUANDO...
L'imbattibile trio d...
Le lettere di Notte ...
Invertire la rotta....
Della nobil Historia...
Unico pensiero...
Controvento...
Archivi...
Dea dalle dita rosat...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Scorro ricordi

Scorro ricordi
col viso illuminato da un sorriso stupito
per quanto sapemmo osare:
la tua spiga velata da intrecci di fibre,
che promette gemme e un'altra primavera;
e velo ancora è il battito
di ali variopinte di farfalla,
adagiata lieve a celare il tuo fiore;
poi il taglio della bocca
che mi invita al banchetto,
col sogghigno trionfante di chi da per avere.


Carnosa e madida di dolce umido nettare,
infine l'orchidea mostra lo stigma tumido.


Resto deriso, ape contro i vetri,
e affranto dalla succulenta esigenza
di succhiare la tua linfa di vita.



Share |


Poesia scritta il 25/11/2012 - 15:39
Da Francesco Patecci
Letta n.894 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


E come faceva a non restarci male? Il fortissimo richiamo di un'orchidea tutta pronta a farsi impollinare e l'ape dietro ai vetri che non può raggiungerla... c'è da impazzire, povera ape...!

Francesco Patecci 27/11/2012 - 17:13

--------------------------------------

quell'ape spiaccicata fa proprio sorridere
spero non ci sia rimasta troppo male.ciao

Claretta Frau 27/11/2012 - 16:19

--------------------------------------

Grazie per il tuo apprezzamento.
I ricordi sono importanti non tanto perchè rappresentano momenti più o meno belli (o brutti), ma per il fatto di essere stati "creati" per essere poi "ricordati".

Francesco Patecci 27/11/2012 - 14:56

--------------------------------------

Quando i ricordi sono così ricchi di sensazioni, anche se talvolta riportano alla memoria piaceri insoddisfatti, non possono non strappare un sorriso...a tutti

Daniela Cavazzi 26/11/2012 - 21:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?