Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...
Cuore felice...
Grotta del fico...
Dove sei?...
INTRECCIO...
Errare...
Oltre il tempo...
volevo descrivere fi...
Noi...
Cuccioli del mio cuo...
Cambio stagione...
MEDICI E INFERMIERI...
Si sa, l'unica cosa ...
Per te solo per te...
OTTOBRE...
La voglia di fare l'...
Un gattino come dono...
LA MIA MUSA...
equilibri...
Magutt...
Pareidolia (oppure ...
Il rumore delle onde...
Note d'amore....
Guarderò il futuro...
La mia gatta Gelsomi...
COVID-19: in Cina i ...
Fragore...
Evasione...
Pioggia...
Questa specie d\'amo...
Avanzare?...
FORMICA...
Ti aspetto....
HAIKU G...
I fiorellini del mio...
Il poeta e' prima di...
Il silenzio è quella...
La leggenda della Na...
SULLE TRACCE DE...
Tradurti...
VIBRANTE DI VITA...
Al mio cane...
Il buco...
Sedoka 13...
Non aprire agli scon...
Il concetto di infin...
LA BARCHETTA DI CART...
VETERA ITINERA...
La ballata degli ero...
Clochard...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

MADRE MIA

Il calore di una madre e’ qualcosa di speciale
E’ l’ arcobaleno il piu’ bello dopo il temporale
Credi di esser padrone del tempo in certi momenti
Ma il fato ti osserva giocando con i tuoi sentimenti…


Ti ritrovi a cercare quel calore a volte sottovalutato
Al suo posto invece trovi il gelo, non respiri ti senti soffocato…


Da quando madre mia
Il destino ha deciso di portarti via
I giorni sono senza la notte e le notti senza il giorno
E’ un punto di non ritorno…


Non posso dimenticare
La stima e fiducia che avevi di me
Voglio adesso ricordare
Ogni istante vissuto con te


Io ora provo a vivere
Ma sempre piu’ debole in me la convinzione
Il tempo senza tempo non ne ho perdizione
Cosa resta di me adesso?
Vuoto e rabbia in me stesso…
Il mio viso stanco nello specchio riflesso…
Il mio nome ora e’ sopravvivere…



Share |


Poesia scritta il 02/01/2013 - 12:41
Da Alessandro Faccini
Letta n.742 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


È vero troppo spesso si sottovaluta quell'amore. Quando se ne è immersi non lo si apprezza mai veramente a fondo, ma quando viene a mancare, allora si che si spezza il fiato, tutto perde di significato...vuoto e dolore incolmabili!
La tua poesia mi ha profondamente emozionato.
Ciao

Daniela Cavazzi 03/01/2013 - 20:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?