Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Anima rinata...
Estensione (come son...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo n...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Pianto incompreso

Piccola Stilla
dall’occhio stanco dolorante sgorghi
scivoli lentamente
piatta su di un tavolo,
t’assorbe
quasi il tempo che scorre
nulla sei per l’indifferenza
regnante.
Una farfalla ti scorge
nel lago si disseta
ti prende per mano
nel ramo ti conduce
dove il fiore un’altra dimora
non rifiuta,
e il canto della cicala
ti culla mentre nell’occhio
tacitamente vorresti rientrare.


Share |


Poesia scritta il 14/02/2013 - 21:33
Da Maria Rosa Cugudda
Letta n.676 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie anche a te Paolo per il passaggio e il commento molto gradito. Ho scritto ciò che mi ha dettato il cuore, ed è stato colto! Grazie ancora e buona serata.

Maria Rosa Cugudda 16/02/2013 - 21:05

--------------------------------------

Ti ringrazio Claretta, valutazione
profonda e sentita, ti abbraccio!

Maria Rosa Cugudda 16/02/2013 - 21:00

--------------------------------------

Una lacrima che scende nell'indifferenza generale poi a riscattare tanta tristezza una gentilezza inattesa, allora quasi ci si vergogna: di quell'attimo di debolezza.Bellissima descrizione di uno stato d'animo in un momento di triste e profonda emozione. un bacio

Claretta Frau 16/02/2013 - 11:46

--------------------------------------

Sei molto cara, grazie Carla.

Maria Rosa Cugudda 15/02/2013 - 18:49

--------------------------------------

Bella e delicata questa tua poesia.Malinconica come la tua lacrima ma leggiadra come il volo di una farfalla!

Carla Davì 15/02/2013 - 13:14

--------------------------------------

Grazie, Rosaria!

Maria Rosa Cugudda 15/02/2013 - 12:05

--------------------------------------

Bellissima.......

Rosaria Bottigliero 14/02/2013 - 23:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?