Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Silenzio...
PANDEMIA ECONOMICA...
L’attimo in cui ho c...
LA VITA COME UN RAGG...
Inadeguato...
FUOCO E FIAMME...
Le nostre begonie...
Il mio faro nel mare...
FLETVS...
Sogni notturni...
Polvere...
La disputa...
POETA...
Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo c...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

PARENTI

Meglio riprendere quel mio orgoglio
Per non ripetere ancora un altro sbaglio
Sono povero ed allo sbaraglio
Nell’ ombra in questa vita, quel piccolo posto mi ritaglio…


Quando sei solo provi a chiedere aiuto
Ai parenti e a chi senno’
Ma non contarci avrai solo un saluto
Poi serie geometrica di soli no!


Se siete ora quelli che siete
Dovete ringraziare chi nel silenzio ha dato fiducia
Non ha lasciato in balia del vento
Quel vostro talento
Quella fiducia che avete rinnegato in me
Tutto questo dentro me brucia
Tutti quelli che credevano in me
Non ci sono ormai piu’
Sono volati nel cielo lassu’…


E’ inutile fingere di essere
Cio’ che non si e’
Sono stanco dei soliti tradimenti
Sai molte volte gli amici fanno piu’ dei parenti
Voi non siete altro che serpenti
Un sorriso e poi solo calci fra i denti…


Un’ ultima cosa voglio dire
Non cercate di rimediare
Un ennesimo strappo al cuore
Non si puo ormai ricucire...


Non cercatemi piu’ tra la gente
Voglio esservi per sempre indifferente
Mai piu’ vostro parente
Il mio cuore per voi ora e per sempre
Come uno straniero
In me nessun legame di sentimento
Il niente…



Share |


Poesia scritta il 27/02/2013 - 17:05
Da Alessandro Faccini
Letta n.638 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?