Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

HAIKU L...
ALI DI FARFALLA...
Il mio tempo...
Se potessi...
PER DANI...
Coronavirus...
Diego...
Pensami Ancora...
Amicizia...
Buon Viaggio...
La superbia fa dir...
Elucubrazione n. 7...
Bianchi pupazzi...
E......
Amo la vita...
PALESTRA...
occhi...
Volevo dirti...
Profumo di casa...
Giocare con la vita,...
Noi raccoglitrici de...
In viaggio...
Il viaggio (Senryu I...
18:16...
Notti insonni...
Un bel giorno d'esta...
MARCIAPIEDE...
l\'ULTIMO VIAGGIO....
LIBRO QUESTO SCO...
L'amore...
SPERANZE...
L’uomo per natura vu...
Le finestre degli al...
Errore in-convenevol...
A mia madre...
Con tutto l'amore ch...
Ciao Diego...
La ragazza selvatica...
Essa fu (concorso p...
Delicata...
MUSCHIO...
Tutti i santi giorni...
Vita...
QUANDO SI CAPISCE...
La viltà di un uomo...
La precarietà dell'u...
Al suono del vento...
Giuramento d’amore...
Gocce d 'acqua...
Ineffabile destino...
Il viaggio (renga, c...
Invito a cena...
Il presente disse pa...
Sonetto - Profondo e...
E' tempo di innamora...
Si apriva e si chiud...
Innamorato...
IL VIAGGIO...
Non sappiamo quanto ...
Sirene...
Milena...
I ricordi...
Ceste di fiori...
Malinconica Tristezz...
Quesito...
Io e la Risolutezza...
Il buddha...
POVERI E RICCHI...
L'ultima foglia dell...
ultima foglia...
Era bello...
Numero trentadue...
ZIBALDONE...
La paura...
La mia Italia...
L'essenziale...
Mi disse parlami...
Il viaggio (Cartolin...
A DUE PASSI DA ME...
Speranza d’autunno...
Glorioso passato...
LVX...
ADRIANO...
Elucubrazione n. 6...
Sospesi in un tempo ...
L'autunno...
SE NON CAVALCHI LA T...
Con disgusto (concor...
In riva al mare...
Se non vinciamo tutt...
I NOSTRI GIORNI...
Casa...
La mente suggerisce ...
Buonanotte...
Se ti abbraccio non ...
Luna pretesa...
INVERNO...
IL CUORE DEI PENSIER...
I miei nemici alla f...
Il vela...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

IL VECCHIO TELAIO

Una tovaglia ricamata
mi porta la mente
a un vecchio telaio
sul quale rivedo mia madre,
curva,
a ricamare un tessuto di lino.


Foglie ingiallite,
montagne innevate
e, sullo sfondo,
un insieme di case
coi bimbi in cortile.


Alla fine
sembrava un disegno animato,
pronto a uscire dal lino
per prendere fiato.


Quel vecchio telaio
è finito in cantina;
ogni tanto lo vedo,
lo accarezzo e sospiro.


La vita è passata
e rimane il ricordo,
sbiadito, nei colori del mondo,
ma chiaro e dolce al pensiero
come un battito d'ali,
come un volo leggero.



Share |


Poesia scritta il 01/05/2013 - 15:56
Da antonio giraldo
Letta n.842 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


hai detto bene Carla,"quando c'era tempo per le piccole cose"...che nostalgia che ho...di quelle piccole cose...è un male? tu cosa pensi di questo ridestarsi, a una certa età, delle cose belle che ci hanno plasmato e dato modo di vivere fin qui? io penso che la vita è bella nella semplicità e genuinità del nostro sentire...un grazie particolare a te...ciao

antonio giraldo 06/05/2013 - 16:25

--------------------------------------

hai detto bene Carla,"quando c'era tempo per le piccole cose"...che nostalgia che ho...di quelle piccole cose...è un male? tu cosa pensi di questo ridestarsi, a una certa età, delle cose belle che ci hanno plasmato e dato modo di vivere fin qui? io penso che la vita è bella nella semplicità e genuinità del nostro sentire...un grazie particolare a te...ciao

antonio giraldo 06/05/2013 - 16:25

--------------------------------------

Caro Antonio,i tuoi dolci ricordi così intimi e familiari,riportano alla nostra memoria ore d'intenso affetto vissuti insieme ai nostri genitori ..quando ancora c'era tempo per le piccole e preziose cose da condividere insieme ai giusti valori da lasciare come eredità spirituale .. è davvero una dolcissima e bellissima poesia che intenerisce il cuore... traspare tutto il tuo amore e la tenerezza del tuo prezioso ricordo ...ho condiviso le tue emozioni... davvero molto bella.

Carla Davì 04/05/2013 - 19:35

--------------------------------------

grazie Claretta, grazie Stefano...le poche parole che ricevo qui sono sostegno ai miei provati pensieri...ci sono giorni in cui si scivola in questi momenti passati, pur tenendo dacconto il presente..mia madre era una donnadolcissima..quando tornavo da scuola elementare la pregavo di infilare il filo nella cruna dell'ago e l'aiutavo a ricamare..mi piaceva e lei mi ripagava sempre con una carezza e un sorriso...cose che, nonostante l'età, mi mancano...un abbraccio carissimo...antonio

antonio giraldo 04/05/2013 - 13:01

--------------------------------------

molto toccante,sentimentale di struggente malinconia;ottima

stefano medel 04/05/2013 - 03:36

--------------------------------------

Antonio, questa tua poesia è piena di dolcezza e d'amore. ciao

Claretta Frau 03/05/2013 - 14:41

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?