Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FORTIFICA...
Il tempo in cui non ...
Mi imprigiona questa...
Lacrime di...
GIRANDOLANTI FLUSSI...
Orto speziato...
CELESTINO (dalla Ser...
MI SONO SVEGLIATA...
Occhi dolenti...
Geniale !...
Mettimi da parte...
Diatriba...
MONITO...
Sogno...
DAVANTI SAN ROCCO...
NON PER I NOSTRI MER...
In morte della giove...
Il viaggio (Haiku G)...
Mi hai accarezzato p...
Mattina...
Passerà...
6 poesie realizzate ...
HAIKU L...
ALI DI FARFALLA...
Il mio tempo...
Se potessi...
PER DANI...
Coronavirus...
Diego...
Pensami Ancora...
Amicizia...
Buon Viaggio...
La superbia fa dir...
Elucubrazione n. 7...
Bianchi pupazzi...
E......
Amo la vita...
PALESTRA...
occhi...
Volevo dirti...
Profumo di casa...
Giocare con la vita,...
Noi raccoglitrici de...
In viaggio...
Il viaggio (Senryu I...
18:16...
Notti insonni...
Un bel giorno d'esta...
MARCIAPIEDE...
l\'ULTIMO VIAGGIO....
LIBRO QUESTO SCO...
L'amore...
SPERANZE...
L’uomo per natura vu...
Le finestre degli al...
Errore in-convenevol...
A mia madre...
Con tutto l'amore ch...
Ciao Diego...
La ragazza selvatica...
Delicata...
MUSCHIO...
Tutti i santi giorni...
Vita...
QUANDO SI CAPISCE...
La viltà di un uomo...
La precarietà dell'u...
Al suono del vento...
Giuramento d’amore...
Gocce d 'acqua...
Ineffabile destino...
Il viaggio (renga, c...
Invito a cena...
Il presente disse pa...
Sonetto - Profondo e...
E' tempo di innamora...
Si apriva e si chiud...
Innamorato...
IL VIAGGIO...
Non sappiamo quanto ...
Sirene...
Milena...
I ricordi...
Ceste di fiori...
Malinconica Tristezz...
Quesito...
Io e la Risolutezza...
Il buddha...
POVERI E RICCHI...
L'ultima foglia dell...
ultima foglia...
Era bello...
Numero trentadue...
ZIBALDONE...
La paura...
La mia Italia...
L'essenziale...
Mi disse parlami...
Il viaggio (Cartolin...
A DUE PASSI DA ME...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

L'ultima stazione

Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
io sono già lì con la mente
fiumi di soldi ci vengono rovesciati addosso da clericali impazziti
donne discinte ci invitano a salire sui treni
vecchi frustrati si strappano fuori la bile
la mordono per la rabbia di non stare più al comando
Pensa lo sberleffo
per noi che abbiamo sofferto tutte le file al caldo
per noi che cercavamo il numero del vagone sul quale sederci
Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
sedersi ai tavoli a bere con i poeti
che ci avevano avvisati in ogni modo
che ci offrivano piccole goccie per darci la strada della fonte
Vecchi cugini si incontrano come non hanno fatto da giovani
e i peccati del mondo sparsi nell'oceano sono solidali con loro
C'era un vecchio pazzo nella spiaggia a sud di un'isola
ora sento il suo flauto che ci chiama fuori dalla scatola
sento il suono gutturale salire dal suo petto
e sputare via le anime che non ha mai incontrato
Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
tirare le somme di tutto il tempo perso
mentre fuori i fiori sbocciano baciati dal sole
giovani donne li colgono mettendoli all'orecchio
e ridono delle loro madri mandate al manicomio
C'erano un sacco di cose da dire e non le abbiamo dette
le abbiamo scritte a chi non aveva voglia di leggere
ora prendi la mira e inspira bene
il cuore non ce l'hanno
punta alla testa
e sparale fuori tutte insieme facendola esplodere
Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
uno spazio mistico dove ci stanno tutti
Vederti bambino esiliato dagli altri
vederti da grande che prendi senza permesso
io sto già lì con la mente
sento il fracasso delle sirene che suonano inutilmente
le sane urla impazzite e il via vai della gente.


Share |


Poesia scritta il 27/10/2017 - 13:57
Da Ernest Navi
Letta n.464 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?