Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ESSERE DONNA...
Le stelle illuminano...
Non smetteranno mai...
L 'inganno della mor...
Ti sei presentato...
UN'EMOZIONE CHIAMATA...
Dimentica...
Impalcato sul Polcev...
Non oggi...
Pistoia 1970...
Amore di luglio....
Erano perle...
Chat Intrigante...
L\'incanto del glici...
Scrittura, cinema, f...
UN GOCCIO D'ESTATE...
Paura degli spettri...
Fiamme all'orizzonte...
ANGELO MIO...
amare...
Come i temporali coi...
Com'è pesante questo...
Se ancora potrò sopr...
Ti appartengo...
Girasole...
Caffè...
Il Nascer di un gior...
Primavera...
Pioggia d’agosto...
La vita è bella L...
Ponte...
Se scrivi i codici d...
DOV'ERI?...
I MIEI ARTI...
Ohibo`!...
IO E TE...
La disillusione è co...
UN SALTO NEL ...
e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'ultima stazione

Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
io sono già lì con la mente
fiumi di soldi ci vengono rovesciati addosso da clericali impazziti
donne discinte ci invitano a salire sui treni
vecchi frustrati si strappano fuori la bile
la mordono per la rabbia di non stare più al comando
Pensa lo sberleffo
per noi che abbiamo sofferto tutte le file al caldo
per noi che cercavamo il numero del vagone sul quale sederci
Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
sedersi ai tavoli a bere con i poeti
che ci avevano avvisati in ogni modo
che ci offrivano piccole goccie per darci la strada della fonte
Vecchi cugini si incontrano come non hanno fatto da giovani
e i peccati del mondo sparsi nell'oceano sono solidali con loro
C'era un vecchio pazzo nella spiaggia a sud di un'isola
ora sento il suo flauto che ci chiama fuori dalla scatola
sento il suono gutturale salire dal suo petto
e sputare via le anime che non ha mai incontrato
Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
tirare le somme di tutto il tempo perso
mentre fuori i fiori sbocciano baciati dal sole
giovani donne li colgono mettendoli all'orecchio
e ridono delle loro madri mandate al manicomio
C'erano un sacco di cose da dire e non le abbiamo dette
le abbiamo scritte a chi non aveva voglia di leggere
ora prendi la mira e inspira bene
il cuore non ce l'hanno
punta alla testa
e sparale fuori tutte insieme facendola esplodere
Ti immagini come deve essere l'ultima stazione?
uno spazio mistico dove ci stanno tutti
Vederti bambino esiliato dagli altri
vederti da grande che prendi senza permesso
io sto già lì con la mente
sento il fracasso delle sirene che suonano inutilmente
le sane urla impazzite e il via vai della gente.


Share |


Poesia scritta il 27/10/2017 - 13:57
Da Ernest Navi
Letta n.173 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?