Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Causa e Effetto...
Retorica-mente?...
Erotico sogno...
La erta salita...
In equilibrio instab...
Meglio cadere, anche...
PRIGIONIERI DEL COVI...
POI NULLA PIÙ...
Click ()...
Panacea...
Quel tempo che fu (l...
Il mondo che verrà...
Quando finisce un am...
E' tutto qui...
Possiamo...
Calpestar il proprio...
Non è un granché (v...
GAMBERO...
FERMA È LA VITA...
Metafisica...
Il venditore di frit...
Paese mio...
Stella...
LA FEDE...
IL PROFUMO DELL...
Diogene e il sonetto...
Dominique Noir...
Chiaroscuro...
La provocazione è un...
Si comunica non per ...
La Tigre...
Poeti stropicciati...
IL SOLCO DELLA MATIT...
PIOGGIA SABATINA...
Patate in picchiata...
Solo fra i soli...
Un sogno...
Il colore dei ricord...
La crociera...
Dimmi quanto mi desi...
Un incontro fatale...
Nuovi colori simili ...
Nell'aldilà...
LA TERZA GUERRA MOND...
Sorrido...
Elisir Di Una Madre...
La mia dimora...
Sorridi, credimi e l...
Il messaggero dell'a...
Brividi d'Aprile...
Invisibile senso...
I COLORI DELL' ...
Le lacrime più amare...
Il tempo è denaro...
Gioventù 1968...
Se sei onesto e buon...
La palla lanciata gi...
Scendere...
Un velo sottile...
Il contrasto dei col...
Per...sopravvivere...
Lingue lunghe...
Il violinista...
Com'è difficile.......
Arrivare alle stelle...
Perchè piangi?...
haiku a...
Libertà...
Per Te...
Il Maggiore Lionel W...
Venti di guerra...
La vita come le stag...
Anima e corpo in gin...
GALLI...
Se entri nella mia v...
Argonauti...
SONO UN ANGELO...
Moda...
Il primo amore...
Il forestiero...
Più dai risorse, buo...
Soverchio...
Questo amore impossi...
Distopico...
Mormorio di bandiere...
Le cento candeline...
Come in trincea...
L’immaginario si fon...
Il piacere guasto...
Oltre le rughe...
Ti guardo...
TRAMONTO...
Betelgeuse...
L’Atmosfera misterio...
IL DIALOGO...
Spicchi...
PRIMAVERA COVID...
Lo sgretolarsi di az...
A LUCIANA...
Il colore della giov...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Dirle mai

Giunta alla soglia
Di un tramonto che ti sta spengendo
Fragile come una foglia
Alzi le mani, gridi "io mi arrendo "


Tutto nero ciò che vedi
Il sole c' era prima
Ti abbatti, nn stai in piedi
Cadi a terra, ogni cosa per te è una cima


Ti senti completamete sepolta
Uno spiraglio..poi dal basso guardi l' alto
Dentro te vuol resuscitare una svolta
Ti giunge una forza che corrode l' asfalto


Tutto a un tratto ritrovi vigore
Ti sentivi ormai persa
Ciò che credevi perso con disonore
Adesso fa la strada inversa


Finché batte forte il cuore
Tu fanciulla fragile abbatterti non vuoi
Al gelo una rosa muore
Tu sei calda,ancor rinascere puoi


Rialzarsi sarà dura
Come con pugni abbatter delle mura
Ma so', ce la farai
Perché alla vita non si dice no,....mai!



Share |


Poesia scritta il 06/11/2017 - 02:52
Da Giulia Vivarelli
Letta n.491 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Molto bella questa poesia, sul cadere e il rialzarsi, sulla foga con cui si affronta di nuovo la vita. Giulio Soro

Giulio Soro 06/11/2017 - 18:25

--------------------------------------

Molto bella... se non si cade, non si saprà mai quanto è bella la salita, con nuova energia guardi in alto, che meraviglia!!!

margherita pisano 06/11/2017 - 18:02

--------------------------------------

Bella!
E.E.

Ernest Eden 06/11/2017 - 09:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?