Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ti conosco da appena...
Cos'è la vita ......
NON E' SEMPLICE...
Dolce settembre...
Chi sei?...
viaggio...
Fossili...
Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...
Il lento gocciolio d...
Leitmotiv del mio l'...
INVITO ALLA VITA...
licantropi,lupi mann...
La Coccinella Rossa....
A VOLTE E' IL...
SENTORE D'AUTUNNO...
haiku 6...
Bucolico romano...
Tenera Frida...
Lo sguardo di un bim...
Sensazioni 6...
Incorrisposto...
La MIA ESTATE...
FONDALI OCEANICI...
È tutto un click...
La credenza guida il...
Un Libro...
E se pur per errore...
Il seguito...
Per qualche malintes...
Haiku 13...
Particolarmente...
Versi decrescenti...
Oltre il tramonto...
Contorni sbiaditi...
LIBELLULA...
L'ultimo ballo...
Haiku s...
Amicizia...
Tutto Finto...
I RICORDI...
La Verità...
Cinema IRIS...
Tanka1...
La paura è un meccan...
SETTEMBRE...
A qualcuno piace ton...
La Notte scende sul ...
HAIKU N. 13...
Il rumore della piog...
Soffio...
Sensazioni 5...
Manca coraggio...
Musa 2...
Non avrei potuto...
l\'errore...
Il primo bacio...
Tradire...
SONO STATA...
Il recapito...
l'embrione dell'amor...
Se fossi vento...
ITALIA BELLA...
un gatto randagio...
HAIKU F...
Ascolta il vento...
Dialogato...
Haiku n°8...
Pianura...
Figlio/a...
Voglio raccontarti...
NEL SOLE AL TRAMONTO...
Caramelle. Alcune...
AMAMI...
Fiume...
L’ignoto sporge alla...
Stagno...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Rugginosa bitta

Rugginosa bitta


Oh, massiccio fungo di rugginoso ferro
che solingo te ne stai a sfidare il tempo
imprigionato nella banchina di cemento;
mentre silente attendi l’attracco d’un vascello
che porti seco profumi d’oceani lontani,
tristo osservi l’acqua odorosa e immota
costretta tra le protettive braccia del poderoso molo,
sognando di sfidare insieme ad ella
l’onda lunga e brada del mare aperto.


Oh, vecchia bitta
‘si felice m’appari
quando il possente canapo,
cavo d’ormeggio che trasmette
aroma di mari lontani e d’avventura,
cingendoti narra di tempeste,
di delfini e albatros in volo.


Una rugginosa lacrima,
una malinconia di fondo
mi par di percepire
quando il canapo t’abbandona
e adagiato sul ponte di coperta
lasciando con il vascello suo
l’acqua cheta del porto
se ne va a franger l’onda
inseguendo nuove avventure,
nuovi mari da esplorare.


Se sai immaginare,
fantasticando lungo il molo
osservando il mare,
persino un pezzo di ferro,
una rugginosa bitta,
può prender vita
… ovvero, sognare.



Share |


Poesia scritta il 07/11/2017 - 22:51
Da vecchio scarpone
Letta n.299 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


il rapporto metafisico tra l'oggetto che può solo sognare il mare aperto dialogando con i vascelli che attraccano al suo molo, ispira l'uomo che guardando il mare dalle banchine del porto, sogna anch'esso di salpare verso mari lontani... magari, per raggiungere lisola che non c'è e ogni sognatore si porta dentro. Ti ringrazio
Ciao Giulio
Giancarlo

vecchio scarpone 08/11/2017 - 21:15

--------------------------------------

Bella questa poesia su una bitta solitaria, che vede ormeggiare vascelli di tempi lontani, e che poi rimane triste e sola quando la nave salpa. Giulio Soro

Giulio Soro 08/11/2017 - 18:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?