Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'ultimo bacio...
BALCONE...
Raccolta Prima...
CLESSIDRA...
L'amicizia è un valo...
Costa Esperanza...
Solitudine...
Momenti...
Il volo di un angelo...
Noi siamo nati liber...
Decoro...
PROFUMI D'INFANZIA...
Bagagli...
PRIMO AMORE...
IO NON MORIRÒ...
Occhi...
CHI LEGGERA\' LE NOS...
Si fa sera...
Il giudizio, ammesso...
Dite qualcosa...
LA RABBIA...
ARIDA NOTTE...
Frammento d’amore...
La rosa gialla...
Blue Lobelia 1.15...
Paura...
BULLISMO...
Non esiste una teori...
TUTTI E TRE...
L'ombra dell'uomo ch...
Le parole più dolci ...
Scalata...
Bacio...
La saggezza consiste...
Mare in tempesta...
Prendimi per mano...
Il vinto sorgerà...
La filosofia (pensar...
Ramanujan...
soltanto un sogno...
Ritagli di vento...
L' AMORE RIPOSA...
CIMITERO ALL'IMBRUNI...
I colori dell'anima...
lascia andare...
Fiori di Pesco...
La malattia dei rico...
Emozioni a colori...
Blue Lobelia...
BRIVIDO CALDO...
CORIANDOLI DI VITA...
Il vento infausto de...
Vespero...
La distanza...
Una sera lontana...
Ti ruberei...
Le stagioni della vi...
La frontiera...
Parla...
ACCIDENTI ALL\' ...
Minchia! Signor tene...
Haiku 26...
Causa e Effetto...
Retorica-mente?...
Erotico sogno...
La erta salita...
In equilibrio instab...
PRIGIONIERI DEL COVI...
POI NULLA PIÙ...
Click ()...
Panacea...
Quel tempo che fu (l...
Il mondo che verrà...
Quando finisce un am...
E' tutto qui...
Possiamo...
Calpestar il proprio...
Non è un granché (v...
GAMBERO...
FERMA È LA VITA...
Metafisica...
Il venditore di frit...
Paese mio...
Stella...
LA FEDE...
IL PROFUMO DELL...
Diogene e il sonetto...
Dominique Noir...
Chiaroscuro...
La provocazione è un...
Si comunica non per ...
La Tigre...
Poeti stropicciati...
IL SOLCO DELLA MATIT...
PIOGGIA SABATINA...
Patate in picchiata...
Solo fra i soli...
Un sogno...
Il colore dei ricord...
La crociera...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Scivolare via

Un amorino stava col suo arco e frecce sul frontone,
come una dedica a un fatto accaduto,
e l’atmosfera era bigia e asettica,
senza possibilità di luce.


Ti sto aspettando davanti a questo portone,
come si aspetta una gazzella nella savana,
come si aspetta uno scriba sullo scrittoio.
Non son certo che tu verrai.


Le calendule fioriscono sullo steccato,
e infiorettano questa parte di spazio
che sembra a loro dedicato.
Non c’è nulla di più bello che i gigli in fiore.


Non c’è nulla di più bello della tua pelle ambrata,
e dei tuoi seni prorompenti,
della tua vita stretta
e del tuo sguardo di rapina.


Le rotaie del treno si fermano al capolinea,
come tronche protuberanze infantili,
e l’erba ci cresce sopra e di fianco,
formando un corollario di verde.


Ti sto ancora aspettando.
Ma già sento farsi strada la sera e la frescura della notte.
Continuerò a rigirarmi i pollici,
guardando la luna scivolare via.



Share |


Poesia scritta il 28/11/2017 - 14:09
Da Giulio Soro
Letta n.578 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Immagini, frammenti che scorrono...
bella!

Grazia Giuliani 29/11/2017 - 23:11

--------------------------------------

Molto piaciuta,complimenti Giulio 5*

Paolo Perrone 29/11/2017 - 14:57

--------------------------------------

Ciao Giulio caro sono sempre cariche
di significato le tue poesie...


Già la vita scivola via...
a volte con gioia dolcezza e allegria..


a volte con tristezza e malinconia..


Grazie per aver condiviso con noi
il tuo pensiero.
un abbraccio grande ciao caro.


Maria Cimino 28/11/2017 - 20:49

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?