Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...
Serenità...
Realizzazione e nega...
Solitari pensieri...
Serenità...
IL MOSTRO...
Difficoltà...
C'est la vie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



LA SCERTA di Enio 2

LA SCERTA


Su un filo d’erba un grillo
se dondolava la pellaccia stracca,
quanno che -manco a dillo-
passò de lì ‘na vacca


che a bocca spalancata
propio come si fosse ‘na fornace
magnava l’erba prata.
Ma er grillo fu capace


-doppo d’ave’ pensato: me la svicolo-
de tommola’ da un lato.
Evitò sì er pericolo
però ‘sto sciagurato,


cascò ner becco a un ucellaccio nero.
Prima d’esse magnato
je balenò un pensiero:
-Ma guarda, te si che destino ingrato;


guarda che brutta sorte!
Oggi è sicuro, de mori’ me tocca.
Ma, dato che la morte è sempre morte,
aoh... me so’ scerto la bocca!



Share |


Poesia scritta il 22/06/2018 - 12:01
Da enio2 orsuni
Letta n.166 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


grazie regazze ma Beppe grillo nun c'entra gnente grazie pure a francesco

enio2 orsuni 23/06/2018 - 19:28

--------------------------------------

Certo che sei strepitoso Enio ahahha Splendida!!!

Margherita Pisano 22/06/2018 - 23:57

--------------------------------------

Fortissimo

Grazia Giuliani 22/06/2018 - 21:14

--------------------------------------

grande troppo bella

Barbara Loy 22/06/2018 - 17:09

--------------------------------------

ENIO...Poveraccio sto grillo parlante ora non parla più (chi di bocca ferisce, di bocca muore) questo mi sembra proprio il caso suo.

mirella narducci 22/06/2018 - 16:31

--------------------------------------


Francesco Cau 22/06/2018 - 13:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?