Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SORRIDO ALLA VITA...
CANTICO DEI GATTICI...
Componimento elegiac...
QUANDO LA RAGION...
DONNA GUARDA LA CICO...
Zio Franco...
L'ODORE DELLA PIOGGI...
VUOTE PAROLE...
Haiku nr. 7...
Evoluzioni....
Partenze...
VISIONE...
Leggenda...
ODE AL LATO B...
Dai bambini poveri d...
Primavera...
Haiku (Occhi intenti...
Le 10 regole per ess...
La Cardella...
PICCOLO PROMEMORIA, ...
CUORE APPESO...
NON SIAMO SOLI...
Il rumore...
Caffè amaro...
Travestiti...
Sulle labbra il mio ...
Il mio nome è Altair...
Rosina innamorata...
L'ora blù...
Router 66...
Sorrido alla primave...
Muoio e vivo nello s...
Ballo da sola...
L' alfabeto...
Io e la vita...
Il dolore...
Sera di primavera...
ciclo vitale...
Haiku... caudato...
Non un minuto in più...
Spartimmece \'e suon...
Oltre la vita...
...che non fossero r...
Era una stella...
Da un rifiorire di m...
PRIGIONIERO DELLE MI...
Basket (così è la vi...
Quella primavera...
Ricordi...
Il Carbonaio mio Pad...
Un amore a Venezia...
Un mondo d'amore...
La pace nell'anima...
Ci sono anime talmen...
Fratellanza...
fine...
Argento...
METEO STABILITA' CON...
Il giardino dei rico...
Tutto in una notte...
Piove sole sopra di ...
Tramonto....
Una punta d’inchiost...
Semenza...
Haiku 6...
Cuore...
Come un girasole...
Melodia...
Caffè amaro...
Voicu, il vampiro...
LA PRIMAVERA...
Ad Angela......
Al ristorante.......
Haiku 3...
Libera, vorrei......
Corolle...
Passione...
No english, no party...
Sogno...
TRE CROCI...
Aridi deserti...
Morte...
UN QUADERNO A RIGHE...
Ali di angeli...
il risveglio della c...
PER LUI E LEI TRA FA...
L’orgoglio spesso co...
Racconto in tre righ...
Il mio melo...
NON MI BASTI MAI...
IL DESTINO...
La primavera...
E' difficile unire l...
DialogicaMente...
Haiku nr. 6...
Finiamola di essere ...
NOTTI DI LUNA PIENA...
Quando mi doni le gi...
Avanti...
Respice post te. Hom...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La vita è negli occhi

Sembra non abbia più nulla da dire
nessun verbo da proferire,
eppure, sento di morire in quegli occhi
che dicono di averne subite tante, troppe,
sono miscela di anima e corpo.


Sento in essi il frastuono delle bombe,
il lutto tanto inesorabile quanto sublime è l’anima,
quell’anima silenziosa… senza lamento alcuno,
la morte scavalcata, la miseria e l’abbandono
l’indifferenza di una memoria spesso dimentica.


C’è un paradosso…
fin quando essi lacrimosi e gonfi
rimarranno aperti
…sarà ancora vita.


Con amore!


Luciano Capaldo


*** E’ il volto di una bimba siriana privata della sua infanzia al quale un giornalista ha chiesto di posare abbozzando un sorriso!***



Share |


Poesia scritta il 11/12/2018 - 17:02
Da luciano rosario capaldo
Letta n.171 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Bella poesia struggente che ci catapulta in un mondo che sembra non esistere ma c'è nonoostante l'indifferenza.

Antonio Girardi 12/12/2018 - 10:32

--------------------------------------

Il tema lascia l'animo di chi legge una profonda emozione ma anche rabbia per una umanità che si rifiuta di capire. Bellissima è dir poco.

santa scardino 11/12/2018 - 22:23

--------------------------------------

Il tema lascia l'animo di chi legge una profonda emozione ma anche rabbia per una umanità che si rifiuta di capire. Bellissima è dir poco.

santa scardino 11/12/2018 - 22:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?