Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Resta un po' con me...
Re del Tempo...
I silenzi sono spess...
Tra te e il mare...
DEVO ANDARE......
Segni...
Il male peggiore è l...
Quanti inganni...
COME DEVE ESSERE L'A...
Nella notte scivolat...
Campane...
La mamma...
Ti regalerò...
LUNA GUARDONA...
Il mio paese è verde...
Si muore in tanti mo...
Polvere...
Ma quale amore ?...
Tutto l'oro del mond...
La mia pietra prezio...
Scolpire il legno...
La mia bizzarra stan...
BREVI STORIE IN TRE ...
Ritorno...
L'anello di smeraldo...
Dalla finestra...
Poi tutto...finisce...
Niente da dire...
Haiku C...
Haiku a...
La péntima (Acqua di...
LETTERA DI RINGRAZIA...
Natura...
Ci sono visioni che ...
Oblivio...
magia notte...
Gran Peso, senza dar...
L'amore rincorso...
IL SORTILEGIO DEI QU...
Sogni nella pioggia...
La consapevolezza...
Con le preghiere...
Se franassi sulle mi...
ti scrivo perchè.......
Non più un dio...
La vita come un tang...
I SOGNI...
IL FARO...
Il papavero...
La DOMENICA...
Sfuggon giorni...
La memoria...
Maggio...
Alla complice...
Autoritratto...
Sfogliando i miei ri...
About poetry, by C.H...
Ode ai non vivi....
Haiku - Spinti dal.....
Pascoli in fiore...
A volte le parole si...
SBAGLIANDO S\'IMPARA...
a niki lauda...
Haiku 10...
ATTIMI DI LEGGERA BE...
Il Vecchio Bonaccion...
I colori dei sogni...
Sposa futura...
AMARSI...
Cap 5. Una pista sba...
Haiku d...
Lettera aperta...
Affeziònati di nasco...
La Corazzata Potëmki...
Una difficile primav...
Sempre l'uomo con la...
Bilanci...
Presso l'acqua...
Schegge...
TI RICORDI....?...
La voce del vento...
La stanza dei sogni...
AMICO IL SILEN...
La treccia bruna...
Pensandoci, oggi per...
Le foibe dell' anima...
Pierina...
Infanzia...
Intenso...
... adagio...
Aquiloni...
LA NOTTE...
Sei qui davanti a me...
Le donne innamorate...
Il semplice vivere...
Il dono...
CERCO...
ATTIMI DI LUCIDITÀ...
Scrivere....
La felicità non ha u...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



IL RITORNO DELL' ESULE

Quelle terre così lontane
al di là del mare.
Quel suolo natio
dove l’anima mia vola
come l’ape di fiore in fiore.
Lasciai macerie, una guerra
dei sassi un canto selvaggio.
Terra scossa inchiodata
da un coperchio di bara.
Portasti collari e catene
lasciasti insepolto colui
rimasto poi ignoto.
Ora che il piede tocca
la terra sacra degli avi
sento che risplende ancora.
Mormorano i torrenti
le piante sussurrano
il loro canto placa i pensieri.
Come l’amante trova la sua amata
io verso lacrime di gioia
per questa patria ritrovata.
Terra mia che il tuo abbraccio
sciolga il dolore della solitudine
e il meriggio perda la sua afa
il tuono la sua voce e il mare
ondeggi come un campo di grano.
Si depone ogni corazza i pensieri
di guerra si disperdono.
Scacciato da dove vissi
faccio ritorno con un piccolo
fardello di sogni che la pietà
mi ha dato per il mio cammino.


Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 15/04/2019 - 19:45
Da mirella narducci
Letta n.106 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Mirella è una poesia stupenda,
mi ha commosso
Grazie

Grazia Giuliani 17/04/2019 - 13:59

--------------------------------------

Complimenti Mirella, sia per come mirabilmente scrivi e sia per un argomento assai emozionante.

Ernesto D'Onise 16/04/2019 - 11:02

--------------------------------------

Stupendo testo. molto sapiente
complimenti Mirella

Salvatore Rastelli 16/04/2019 - 08:29

--------------------------------------

I miei complimenti, bellissima

Mastro Poeta 16/04/2019 - 02:05

--------------------------------------

Molto profonda questa poesia. Sei bravissima

Maria Isabel Mendez 15/04/2019 - 22:48

--------------------------------------

Cara Mirella, tutto ciò che si ama e che si ritrova ci segna l'animo di gioia. Poesia bella ed anche coinvolgente. Complimenti.

santa scardino 15/04/2019 - 22:31

--------------------------------------

..il ritorno, dolce amica
L'emozione di chi può tornare e prendere tra le mani la terra dei suoi luoghi natii..
Faccio fatica stasera a leggere...
Quello che sta accadendo alla cattedrale Notre Dame di Parigi, è sconvolgente

Hai scritto una splendida e nostalgica poesia


laisa azzurra 15/04/2019 - 21:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?