Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La Notte....
HAIKU C2...
Miserere...
Decisioni difficili ...
Esperienza di vita e...
Quando più occhi non...
Segmenti sahariani...
Tanka 5...
Zum-zum...
SOGNANDO A OCCHI APE...
Noi (Tanka)...
E poi...
Distacco...
Il Fonte Pliniano (S...
Speriamo in estate...
L'orsetto (Alzheimer...
Ispirazione...
Colori e musica...
Autunno...
Mare a Caorle...
Uniti...
Mistero...
L'Ordinazione...
Sensazioni notturne...
coscienze orfane...
Gli occhi della mamm...
Endorfine o delle co...
Come nascono i bambi...
Rosa ribelle...
Frammenti...
Senza stagione...
Una candela spenta...
LA SOFFITTA DEI ...
Il ricamo...
La bellezza collater...
Ci si perda (la paro...
L'ORA DELLA CENA...
TRENI PERSI...
Tanka 4...
Il sole di Maggio...
In Rima...
Mi piacerebbe ti pre...
LA DITTATURA DELL’AP...
SognoAntropomorfo....
Bosco Verticale a Mi...
La Bugia...
Vivere la vita...
Davanti allo specchi...
Il vento...
Sposa fiorita...
L’illusione...
Natura...
La metempsicosi...
Accusata di non aver...
In alto mare...
Credo che nel mondo ...
Nome di donna...
Fucsia...
HAIKU B2...
Pianificare...
Fugacità...
E Ti Sogno Ancora...
Max Stirner...
Domani senza di te, ...
Vorrei volare come u...
L'ignoranza,che non ...
Tra le tue braccia, ...
VERSO L\' ETERNIT...
Milena e i doni dell...
Elisir...
Los Angeles notturno...
NATURA...
Desiderio...
IL NAUFRAGO...
È l'amore che conta...
Canzone triste...
Amaro...
Un biglietto, come u...
L'isola che non c'è...
Orme sulla sabbia...
TESTIMONIANZA DI FED...
PENSIERI...
Respirando l'aria...
Vorrei chiederti...
Shot down...
Dentini bianchi...
Sentiero interrotto...
Voglia di scrivere...
shhhh...
L'attrazione fisica ...
Vortice...
HAIKU A2...
Spiragli di luce...
Qualcosa è stato...
Sulle rive del nostr...
RIPARTENZA...
LUNA DEI FIORI 2020...
Ho dimenticato...
Bella Viola...
Chi rimane fanciullo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



cara pastasciutta

Cara pastasciutta
Entri in casa e prendi
Una confezione di spaghetti,dalla credenza,
accendi il fornellino
e metti un pentolone;
rito antico e sacro della
pastasciutta,
che non deve scarseggiare mai,
intanto prepari un sughetto,
la pignatta prende a bollire e a
sbuffare,
acqua pronta,
bolle tutto,
butti la pasta,
odorino di cucina
che si sparge,
lo stomaco rumoreggia,
la cara pastasciutta,
amica fedele,
succulenta,
friabile,
al dente,
calda;
arrivi e butti tutto dentro
in un grillettone,
pasta fumante,
riempi il mio piatto,
brava cuoca,
mangio avidamente,
forchettate,
caldo che scende in pancia,
pastasciutta cara amica,
sei forte,
sapori veri,
genuini
di paese.


Share |


Poesia scritta il 24/04/2019 - 03:04
Da stefano medel
Letta n.196 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Bella e originale

Maria Isabel Mendez 25/04/2019 - 00:12

--------------------------------------

STEFANO...Non ho potuto resistere al tuo poema sulla PASTASCIUTTA ricca, succosa e sostanziosa amata da tutti e osannata dagli stranieri...per me è la regina del pranzo, ne sono golosa e si fa con mille e più condimenti merita attenzioni e rionoscimenti.Piatto unico che mette energia e calma i nervi....panza mia fatti capanna!!! Ciao semplicemente simpatica poesia.

mirella narducci 24/04/2019 - 15:57

--------------------------------------

Fai venire di primo mattino l’acquolina in bocca! Complimenti

Ernesto D'Onise 24/04/2019 - 09:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?