Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ho bisogno d un uomo...
Vedimi...
Haku...
NEL BLU...
QUANDO ALLE DONNE...
Il vecchio pescatore...
Come il ferro di una...
Il galeone sommerso...
Haiku n 2...
Venni al mondo...
Cosmo senza confini...
Fantasia...
Alice...
Notti d\'estate...
È estate...
Ogni volta, nuove on...
6 (Sei)...
Mare che......
Vita di fiaba...
Renata...
L\\\'armatura lucent...
Mi guardo allo specc...
Cosa dice il mare...
Poesia delle acque c...
Costruire castelli i...
Poesia: Una sardina...
Incontrarti......
ULTIMO CANTO DEL CIG...
UN CUORE STESO AL SO...
Choc...
Per dirvi grazie...
È difficile...
Se sarai con me...
18 Giugno 1947...
LIBERO ARBITRIO.....
i biondi grappoli...
Giugno....
vernice...
Haiku g...
Primo amore...
IL VIAGGIO...
beatlesmania the wor...
Quando la morte verr...
Il motore del mondo...
Giura...
Cogli...
Ovunque ci sei tu...
Sensazione dell'acqu...
Un grande uomo...
Eterea...
Torpiloquio d'ali bi...
Qualche volta...
e la barca......
VORREI TORNARE IN RI...
MENO MALE...
Solo fino alla pross...
COME UN GIRASOLE...
La donna del dipinto...
Silenzio...
Tessitura...
TRISTI PRESAGI...
Siamo sassi lanciati...
Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il cacciatore

Il cacciatore


Quando la bianca alba s’affaccia al vagito del novello
giorno dipana la matassa della morente notte.
Tra fiochi raggi confusi nell’ aere più fresca del mattino,
si leva il cacciatore già pregusta il suo bottino.
Rozza sacca lo adorna. Ispido pel il viso ricolma.
Lo schioppo al petto stringe come se fosse la sua donna,
ed un cappellaccio il capo adorna a mo’ di corona.
Fischia è conforta il suo levriero che con scatti fulminei
la preda addenta.
Per balzi e clivi segue lo stornir d’oche pellgrine,
il ciel di piombo riecheggia come un temporale d’aprile.
Prende la mira e colpisce, vengon giù le sventurate
qual foglie d ‘albero ai soffi d’autunno.
Si colora l ‘erba di rosso sangue.
Riecheggia per il canneto il latrato,
pute d’ intorno quel pungente aroma dello sparo.
Come van leggere quelle creature all’ aria libere
né le piega la canna del venatore.
Al tramonto tutto tace.
Avanti l’uccellatore segue a muso basso il fido azzannatore
Esausti ma paghi del carnier ricolmo.
Rosso fuoco arde nel cascinale gira lo spiedo
sui carboni ardenti
Va tra canti e suoni l’odor
della carne.
Inonda il vino, calici.
Fermenta allegro il mosto
nei tinelli
Si perdono tra giubili e sollazzi
le ore del vespro,
ed un muto silenzio,
Copre il fumo, i resti del banchetto
Mentre di lontano tra le rossastre
Spire monta la luna
Che alla tarda sera apre il petto



Corrado cioci



Share |


Poesia scritta il 13/05/2019 - 19:09
Da corrado cioci
Letta n.66 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?