Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

GAMBERO...
FERMA È LA VITA...
Metafisica...
Il venditore di frit...
Paese mio...
Stella...
LA FEDE...
IL PROFUMO DELL...
Diogene e il sonetto...
Dominique Noir...
Chiaroscuro...
La provocazione è un...
Si comunica non per ...
La Tigre...
Poeti stropicciati...
IL SOLCO DELLA MATIT...
PIOGGIA SABATINA...
Patate in picchiata...
Solo fra i soli...
Un sogno...
Il colore dei ricord...
La crociera...
Dimmi quanto mi desi...
Un incontro fatale...
Nuovi colori simili ...
Nell'aldilà...
LA TERZA GUERRA MOND...
Sorrido...
Elisir Di Una Madre...
La mia dimora...
Sorridi, credimi e l...
Il messaggero dell'a...
Brividi d'Aprile...
Invisibile senso...
I COLORI DELL' ...
Le lacrime più amare...
Il tempo è denaro...
Gioventù 1968...
Se sei onesto e buon...
La palla lanciata gi...
Scendere...
Un velo sottile...
Il contrasto dei col...
Per...sopravvivere...
Lingue lunghe...
Il violinista...
Com'è difficile.......
Arrivare alle stelle...
Perchè piangi?...
haiku a...
Libertà...
Per Te...
Il Maggiore Lionel W...
Venti di guerra...
La vita come le stag...
Anima e corpo in gin...
GALLI...
Se entri nella mia v...
Argonauti...
SONO UN ANGELO...
Moda...
Il primo amore...
Il forestiero...
Più dai risorse, buo...
Soverchio...
Questo amore impossi...
Distopico...
Mormorio di bandiere...
Le cento candeline...
Come in trincea...
L’immaginario si fon...
Il piacere guasto...
Oltre le rughe...
Ti guardo...
TRAMONTO...
Betelgeuse...
L’Atmosfera misterio...
IL DIALOGO...
Spicchi...
PRIMAVERA COVID...
Lo sgretolarsi di az...
A LUCIANA...
Il colore della giov...
LA MAREA E L' ...
SILENZI...
La sensibilità non è...
Pensieri solitari...
Tutto ciò che viene ...
Composizione n.385...
ACQUA...
Firma...
L'ANGELO...
A Ilaria...
vecchia ferrovia...
Con i suoi colori...
PHARAOH'S CURSE. Man...
Lucrezia e l'amore a...
Solo un sorriso...
Affini son quelle an...
Le quattro stagioni...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



SOGNANDO LA LUNA

Luna dolce luna
vorrei abitare lassù
fra le tue dune d’argento.
Quanta strada per giungere a te
se chiudo gli occhi ci sono già.
La terra non più regina
dell’universo si sgretola
terremoti la devastano.
Su un quarto di luna
seduta starei a guardare
i tornadi che sconquassano il mondo.
Vedo... e il cuore
ha una stretta.
Presto...una ricetta
per salvarlo
un'idea divertente.
Farò una crostata di frutta
poco ma è quello che so fare
qualcosa di buono può servire.
Luna tu cosi solitaria
non mi basti più!
Insieme ai miei amici
alla gente tutti insieme
proviamo la terra a salvare.
Desta dal sogno, tornerò
a guardarti mia dolce luna
e potrai come sempre
parlarmi d’amore.



Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 07/07/2019 - 19:33
Da mirella narducci
Letta n.409 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Molto bello la terra in opposizione con le sue devastazioni! Speriamo che ci lasciano l'incontaminazione della luna.
Molto bella.

santa scardino 08/07/2019 - 16:21

--------------------------------------

Originalissima e brava!!!

Maria Isabel Mendez 08/07/2019 - 15:07

--------------------------------------

Come potremmo sognare senza luna...?!
Poesia originale, forse non una crostata, ma certo un gesto sensato da parte di ognuno di noi, potrebbe sì salvare il mondo!
Ciao cara Mirella

Grazia Giuliani 08/07/2019 - 11:33

--------------------------------------

Quanto amore per questa luna...
e per la crostata. Complimenti

Mirko (MastroPoeta) 08/07/2019 - 10:12

--------------------------------------

LAISA...La crostata è una licenza per sdrammatizzare i pericoli che corre la terra. Magari basterebbe una crostata alla frutta! Io ne so fare anche al cioccolato (no con la nutella) ma squisita crema al cioccolato. Notte dolce amica

mirella narducci 07/07/2019 - 23:22

--------------------------------------

bella e simpatica poesia.*****

Alberto Berrone 07/07/2019 - 23:00

--------------------------------------

...una luna che nob perde i suoi poteri su di noi, anzi, un desiderio di poterla "vivere"
...noi che distruggiamo il ns paese
...noi che abbiamo smesso di sognare ma che ancora ci innamoriamo invocadando la luna
Ma quella crostata di frutta, può salvare i palati
Ciao cara, poesia insolita
Bellissima

laisa azzurra 07/07/2019 - 20:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?