Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un riflesso già vist...
A due passi dal Para...
La luna degli amanti...
AMORE ILLUSIONE...
Senza di me...
Stagioni...
BANALITA'...
IL TUO PROFUMO...ANC...
Ma può reggere il pa...
Ottobre...
Penso, e dunque non ...
Haiku 13...
Cadaveri d'inchiostr...
SUL MIO VISO CAREZZE...
Il sole tra gli albe...
Stella...
Snake...
I colori.della stagi...
Cara comunità di Ogg...
Pensieri / incerti...
marivelgioso crevlel...
L’ora di pentirsi...
Ali di carta...
TI STAVO CERCANDO...
Luce alterna...
Specchio...
Soltanto quattro mur...
L'ultimo traghetto...
Ti ho pensata una se...
Assimilo gli alberi...
Da qualche ora...
Gli occhiali...
DOVE SVANISCONO ...
HAIKU H...
Tempo d'Amore...
Reminiscenze...
ONDE...
Sconosciuti mondi...
Giotto e l'invenzion...
Pinnettas...
Vorrei gridare al te...
Cinque candeline...
Haiku 12...
I miei pensieri...
Certe volte capita...
19:53...
Fiabesca...
Oltre il vento del c...
Lei...
Sei tu....
Climbing...
Al costo di un franc...
Versi sciroccati...
PENSIERI ALLA ...
PRIVATO...
L'ultimo torneo del ...
La guerra...
PRIMAVERA...D'AUTUNN...
Cedo il passo alla p...
L'uccellino e il pes...
Velata...
Non lo sapevo...
Sogno di un bambino...
Alla stazione ferrov...
Haiku n 3...
Haiku 11...
Amore senza silenzi ...
Pianto di sale...
La psiche...
Tanka 1...
l'amicizia è......
Notte senza luna...
A Giulio Tiberio...
boschi d'ottobre...
AMABILE CREATURA...
Mi hai fatto innamor...
Metafora auttunale...
In attesa...
Sguardi...
Quell’espressione di...
Stelle...
Con me passeggiando...
IN QUEL SUO SAPERE...
LE PAROLE...
Come il ponte unisce...
Gita di terza Media ...
TU ERI UM ANGELO...
Oggi...
Scrivere...
Casuale...
E io dormivo...
The first memory...
Non dire mai....
LA METAFORA DELLA ME...
Dall'immensa finestr...
Negli USA vendono le...
IL SENSO DELLE COSE...
Minuscole sensazioni...
Poesia...
essere in attesa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Bucolico romano

Ti arrotolavi d'erba
e io ti intingevo della mia bandiera
Roma s'adagiava sul tevere
ed erano bucce d'arancia le nuvole, alla sera
rilucevi sulla pelle
come d'acacia e di ginestre
avevi fattezze d'orchidea
eri scorza molle, suono di nubi
grondavi coste lontane e anni freschi
preannunciavi le stelle
I nodi delle mie mani
erano le tue
che erano ancora le mie
Con te sono spiga estiva
mura di pioggia e fronde selvatiche
mi rendi nuovo
fin dove mi si annidano
le acque, e le baie che le cingono
lo sciabordio lunare del mio mare immenso
che hai affermato somigliare al tuo
Fammi sognare i nostri caffè al rullare dei pianeti
in lontananza,
un plenilunio da mordere insieme
la canicola dove arderemmo
e, ti prego, resta spietatamente giovane
e fiero
e muto,
intano tu ti cingi d'erba e di sole:
Non posso non volerti mio.


Share |


Poesia scritta il 15/09/2019 - 15:47
Da Matih Bobek
Letta n.84 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Che bello quando leggo una vera poesia scritta bene, bellissime le metafore che disegni.

patrizia sgura 20/09/2019 - 09:07

--------------------------------------

Oltre che eccellente, sensazioni di profondi sentimenti . Ciao

Luca Di Paolo 17/09/2019 - 21:40

--------------------------------------

Estasiata

laisa azzurra 16/09/2019 - 11:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?