Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'inferno è sulla te...
I giovani e la crisi...
MILLE FORME...
HAIKU V...
Di quel sentire come...
Destino DiVino...
Il riflesso...
IL MONDO MUORE...
Se volessi dar credi...
Strofinaccio...
ERN-RUBR...
La quercia caduta d...
TORTA SOFFICE PALPIT...
Certi giorni d'inver...
Smile...
Fragranza di te...
Hai trovato una vecc...
Seta e profumi...
come......
Libertà...
Vivaddio...
Il vecchio porto...
Si fa giorno...
Tanka 24...
Semplici....
Estraniamento...
Stelle...
DAMMI IL TEMPO MADRE...
SOGNANDO L' AMORE...
IL NATALE...
Così ti guardo…...
Quello scatto che fe...
L' analista...
ANNI RUGGENTI...
Le note del cuore...
Dedicato a GRP...
orme...
I miei Sogni...
FIORE APPASSITO...
Sul margine del mare...
Maestri...
LA MIA STAGIONE...
Emozioni...
IN ATTESA DEL MUSICI...
Oltrepassa la mia so...
Sensi...
le due foto di papà...
SOGNANDO CON LA MAMM...
Sarebbe bello......
Appresso alla notte...
Poi la luna...
Acrostico - Impronte...
L'evoluzione della v...
Donna...
Monti Sibillini...
Furore...
Antiquariato...
DESTINO SENZA FACCIA...
L' ABITUDINE...
Dove io finalmente a...
Bambù...
... così ti guardo...
La poesia e' un seme...
La poesia che ha la ...
Sua Maestà...
tempo effimero...
Gusci...
Quel tuo profumo...
meteo (previsioni)...
Decisioni difficili ...
Assisi...
Altri gabbiani...
Vivere...
Come spiragli...
haiku 39...
Lascia mi andare...
Acqua...
Graziella Silvestri ...
Il sole aveva una me...
Ridere è una malatti...
Vita quotidiana...
OCCHI...
ARRIVA DAL CIELO...
UN MARE DI RIF...
HAIKU U...
2047...
La voce del silenzio...
Tanka 23...
Un falco per Natale...
Jingle bells...
Riflessione 7...
LA MIA PRIMAVERA...
Possessività...
A Nino...
In una conchiglia la...
Indugia il sole...
Perdonare è la strad...
Visitare Cagliari...
Il labirinto del vac...
Estate di un tempo r...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Beethoven

Maturò,
l'acerbo,
intelletto
maturò,
palesando,
un estro,
indipendente,
sbalorditivo,
con una sua,
e solo sua
originalità.


Riusciva,
a lavorare,
il materiale
sonoro,
in un area
limitata
di una
struttura,
d'equilibrio,
formale,
rigida,
schematica:


Impiantandovi,
una rivoluzione,
moltiplicata,
dei suoi multipli.


Faro,
punto cardinale,
dell'emisfero
boreale,
orsa minore.


Che brilla
scintilla,
sulle smorte,
linee dei
pentagrammi,
di convenzionale,
e statica frivolezza.


Arrivò un giorno
un giorno nefasto,
un giorno in cui
il maestro,
compositore,
fu privato,
dal crudele destino
avverso,
del senso,
che in lui doveva,
essere più sviluppato,
del senso,
che in lui doveva,
essere più raffinato.


Cacciato dal mondo,
dei suoni,
cacciato dal suono,
delle parole,
abbraccio il suicidio,
come unica via possibile,
abbraccio il suicidio,
per aver perso tutto.


Presto si accorse,
si accorse,
di un miracolo,
un prodigio,
che fece tacere
chi lo dava per finito.


La musica,
era dentro le sue vene,
la musica,
era dentro
le sue viscere.


Conosceva così tanto,
la musica,
che era diventato,
lui stesso,
musica,
la poteva sentire,
dentro
di lui.


Isolato dal mondo,
la poteva sentire,
vibrare,
progredire,
dentro
di lui.


Isolato dal mondo,
poteva creare
gli ultimi capolavori,
e lasciare ai posteri,
il suo testamento,
patrimonio dell'umanità,
opere ardite,
opere titaniche,
da quel momento,
la musica,
non sarà più la stessa.

Il genio,
immortale,
onnisciente,
ha superato la
menomazione,
il genio,
messaggero
divino,
ha raggiunto altre
dimensioni.


L'impossibile è
diventato possibile
oltre il suono,
oltre lo spazio,
viaggiando per universi
paralleli,
oltre gli elementi,
oltre la materia.



Share |


Poesia scritta il 12/12/2019 - 17:10
Da Maurizio Vassalli
Letta n.76 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?