Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Vite strette....
Eravamo sei amiche a...
Dove sei?...
Li chiamano coraggio...
Nuovi eroi...
CADUTA LIBERA...
Domenica II...
La valigia...
I vecchi e i contadi...
Risveglio...
Tempi instabili...
AMORE ILLUSIONE...
Ci Manca...
Preghiera per un bam...
Sentire....
Un vero mistero...
Felicità...
L'uomo ed il cane da...
Se Cristo tornasse...
Note tra il vento...
Il pastore bianco...
L'ASCETA...
Per i sogni un posto...
Camici bianchi...
Dove andiamo...
Amanuense...
Lettera senza fine...
Isolamento...
Sconosciuti eroi...
Tu aspetti, io non c...
Sabato sera di quara...
DISTANZA DA......
*Parabolina* Vidi...
Pazienza e rinascita...
Albero,quadro eterno...
Invece...
Suggerimento...
La Rosa profumata...
Preghiera 2...
LETTERA D' AMORE...
Sul filo dei sensi...
È SEMPRE MEJO ‘NA BO...
È come trovarsi un g...
SBAGLIARE ANCORA...
Sento lontano un rum...
Versi ribelli...
ALLA FINESTRA...
L'odore della pelle...
Città e paesi...
Quattro poesie picco...
Conforto...
La Croce...
Tutto è bello...
Quattro passi in cro...
Un silenzioso tramon...
Assentarsi....
Il Poeta...
Brescia Mia!...
HAIKU M1...
Dal salotto al soggi...
Verso l'alba...
Sedoka 10...
La Stanza Rossa (per...
1968... l'amore libe...
SUPPLICA A MARIA...
Oppressione...
Un cielo così non è ...
Abbracciami...
PER ASPERA AD ...
Ho fatto un sogno st...
Silenzioso...tempo...
LA NOTTE SVANISCE...
La coccarda tricolor...
ALBA CHIARA...
se tu non ci fossi...
Il figlio della luna...
Grunding...
La veste dell'anima...
…in cerca di titolo...
La nuova strada...
Vorrei ma non posso...
LE MASCHERE...
L'amore non era per ...
Lo steccato...
Il bagatto...
Marzo...
La maestra innamorat...
TERRA - VITA...
Solitudine...
In sospeso...
Ella è bella...
HAIKU L1...
.L'aeroplanino di ca...
La morte dell’Etica...
Sylvia Plath, non so...
Un piccolo spiraglio...
BASTÒ NIENTE...
La quarantena...
Non guardarla...
Pensieri contorti...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Appennino

Ti appoggi maestoso su fertili piani,
regali ai miei occhi paesaggi lontani
Che l'opre dell'uomo che vi dimora
in ocra e smeraldo divide e colora.


Ti sfiora lo sguardo, carezza le creste
vestite d'un manto d'antiche foreste,
Al ciel che t'osserva t'appressimi incerto
Ti elevi, ti neghi, più lieve, più erto.


Leggero il pensiero si solleva sui monti,
attonito scopre su incerti orizzonti
sinuosi profili di labbra cobalto
ma ancora non pago s'invola più in alto.


E come un gigante immobile è stanco
riposi silente disteso s'un fianco,
la schiena si bagna su acque profonde,
cullato ad oriente da morbide onde.



E l'occhio si sfama di valli fiorite
di colli ammantati da selve infinite
di rapide acque su lame d'argento
d'azzurri orizzonti da cui Soffia il vento


Che gonfia le candide lenzuola stese
In un verde cortile d'un caro paese.



Share |


Poesia scritta il 15/02/2020 - 18:55
Da Nicola Bassi
Letta n.84 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie infinite Salvatore e Maria Luisa!

Nicola Bassi 17/02/2020 - 18:39

--------------------------------------

Emozionanti emozioni, complimenti!

Maria Luisa Bandiera 17/02/2020 - 15:01

--------------------------------------

Con la tua descrizione come una rondine
ho sorvolato l'appennino, stupendo.
ancora complimeni Nicola..

Salvatore Rastelli 17/02/2020 - 14:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?