Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Affetti...
Figlio...
Sciame di foglie sec...
Nyx...
POTER SOGNARE...
HAIKU F...
La casa di Arianna...
L'Eleganza si manife...
Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...
Autunno che viene es...
Credi che mi sono pe...
Saper accettare i ca...
LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...
Albert Voss 1944...
Albero buono...
Ho chiesto di te...
TI VOLEVO SCRIVERE A...
Appagamenti...
LA MUSICA DEL CUORE ...
L’Alba del Serafino ...
Riconosciamo forme e...
Anni Sessanta...
RICOSTRUIRE IL C...
Tristezza...
Fisicità...
La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
SUA MAESTÀ...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Canzone triste

Solito posto solita ora
quì l'incontravo, la passione riaffiora
c'è qualcosa che ancor mi divora
che mi fa pensare a lei.


A quell'incrocio il solito abbraccio
una carezza, un tenero bacio
il suo broncio per un capriccio
non era certo di buon auspicio.


Era bella la storia, bella lei
bella mora, belle gambe
lunghe ed affusolate
che non si depilava mai
proprio mai.


Le dicevano sei un maschiaccio
forse per via di quel caratteraccio
o del modo di porsi sconcio
per me in fondo lei non era malaccio


non fu facile rompere il ghiaccio
io venivo da un momentaccio
alta e secca come una stecca
mi divertivo a chiamarla "bistecca".


Quell'intreccio mi ridusse a uno straccio
da cui uscii malconcio perchè
aveva un padre ch'era un diavolaccio
mi tolse l'impaccio
e mi ruppe anche un braccio.


Era bella la storia, bella lei,
mora e intrigante dalle belle gambe
che a volte portava scoperte
dei pettegolezzi incurante.


Quando un dì iniziò a depilarsi
cominciò così ad abituarsi
e a piacersi e non accontentarsi
fu l'inizio del suo allontanarsi
..da me.


Era bella la storia bella era lei
bella mora, belle gambe
che la rendevano intrigante
e assai...affascinante..



Share |


Poesia scritta il 24/05/2020 - 20:03
Da Vincenzo Cassano
Letta n.125 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?