Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

È autunno...
La pastorella...
Quante volte...
A Chy...
feroce......
L' IMPORTANZA DE...
Strani incontri...
La sottile carezza c...
Al tramonto della vi...
Ho dei sogni...
Pioggerellina...
Un nuovo orizzonte...
MORBIDI SENTIERI...
URGENZE...
Oro del mio paese...
Il tempo della crisa...
Il segreto della luc...
RESPIRA...
In fieri...
L’Alba del Serafino ...
Una giornata nera...
L'Aquila e i 6 Avvol...
IL CANTO DELLA CASCA...
Un fascio di luce...
Tenera è la notte...
In punta di piedi (A...
Orologio biologico...
Perché io. Capitolo ...
2020 da dimenticare...
UN SERENO TRIONFO DI...
ATTIMO...
EL POETA ES UN...
Io noi e gli altri...
Canto di fiori...
Affetti...
Figlio...
Sciame di foglie sec...
Nyx...
POTER SOGNARE...
HAIKU F...
La casa di Arianna...
L'Eleganza si manife...
Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...
Autunno che viene es...
Credi che mi sono pe...
Saper accettare i ca...
LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...
Albert Voss 1944...
Albero buono...
Ho chiesto di te...
TI VOLEVO SCRIVERE A...
Appagamenti...
LA MUSICA DEL CUORE ...
L’Alba del Serafino ...
Riconosciamo forme e...
Anni Sessanta...
RICOSTRUIRE IL C...
Tristezza...
Fisicità...
La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
SUA MAESTÀ...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Distacco

Non porterò via nulla
non mi appartiene questo posto
dalla luce di ferro
posso dare ragione alla coerenza
ma non avrò mai la sottomissione dell'inchino
semmai troverò la forza per diventare coltello.
Non imparai a ferire nella stanza blu
ora di malva tinta e stinta ma a difendermi sì
e me ne andai quasi intatta.
Nelle tasche nessuna parola detta
nessuna che possa ricordare
furono solo soffi velenosi
che caddero dalle mani prima di entrarci.
Se ci furono canti di sirene a richiamarmi indietro
Mi voltai ma non successe nulla
mi predissero temporali e dita secche
ma in verità fu più dolce il mio addio
perché di questa gente che è solo sabbia
credendosi cometa rifiuterò sempre l'abbraccio
triste e folle


Share |


Poesia scritta il 28/05/2020 - 19:00
Da Manù Cora
Letta n.162 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Molto bella, concordo con Margherita Straordinaria la chiusa

Angela Randisi 29/05/2020 - 21:03

--------------------------------------

Un inno al coraggio ed alla denuncia
Molto brava
Complimenti

laisa azzurra 29/05/2020 - 19:02

--------------------------------------

Una poesia bellissima con una chiusa straordinaria e condivisa...complimenti!

Margherita Pisano 29/05/2020 - 15:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?