Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Un cielo stellato...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...
La dea bendata non c...
Memorie antiche...
Ho bisogno...
Luna...
UN FULMINE A CIEL SE...
GRAZIE ALL'AMORE......
MA CHE COLPA ABBIAMO...
Ritrovarmi...
Chiedi all'universo ...
Sognando gli aquilon...
Il simbolo dell'appa...
Chi pensa che, per e...
Isola che non c'è...
La cultura dell'amor...
E VIENE SERA...
INCOMPRESO SCAPIGL...
Notte...
C'eravamo tutti....
Prologo...
Senza nessuna cura...
NOI...
Suggestioni campestr...
LA LUNA...
Luna...
Afflato di luna...
In mezzo al gelo...
L’Alba del Serafino ...
Mai Nato...
Presunzione...
Le fou...
Le donne di Boldini...
ACQUA e VITA...
Mi sveglio......
Qui ed ora...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

ER SACRIFICIO DER VICE BRIGADIERE MARIO CERCIELLO REGA

Lo sguardo mite,
tante mète acquisite:
er lavoro onorato, ‘na famija.


Er sorriso bono de chi te dice:
“So’ Carabiniere e nun v’abbandono!”


‘Na vita esemplare
da fijo,da sposo e da Carabiniere.


Invece de sceje la criminalità
come tant’artri de la tua età,
ha dato la vita pe ‘no Stato
che nun tutela li suoi fiji mijori.


T’hanno mannato ar macello come ‘n agnello.
La tera de Roma
é imbevuta der sangue tuo
e delle lacrime de ‘na sposa
a cui è toccato ‘n gran dolore,
dopo tanta felicità.


Che er sacrificio tuo nun sia vano.
Perdonace,Mario, per chi nun t’ha saputo apprezzzà ‘n vita.
Perdonace , anche a nome delle belve
che t’hanno dato undici coltellate.
Perdonace anche a nome de ‘no Stato
che ora potrebbe rimette ‘n libertà
chi t’ammazzato co’ tanta crudeltà.


Dar Paradiso continua a proteggerci
come hai fatto quanno eri qui tra noi.
Grazie Mario!



Share |


Poesia scritta il 28/07/2020 - 10:18
Da Antonella Marinucci
Letta n.91 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?