Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La vera gentilezza c...
Il mondo a quote più...
Fobia...
Quando ognuno fa que...
La Coccinella...
Cento anni...
HAIKU 11...
Grotte...
Non ascoltiamo quell...
Finzione (Anglicismi...
PULIZIE EXTRA...
Afflato di luna...
L\'uomo che conobbe ...
Il mio sogno...
Illusioni...
L'ITALIA DEI FURBETT...
In pensiero...
L'ora del corvo...
Balconcino...
CALA LA NOTTE...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Due universi...
Una piccola malincon...
Je...
Milos tra le braccia...
Silenzio assordante...
Scrivo di getto...
Ortensia Selvatica...
Eccomi amore......
Distratta...
Ancora sorridono i f...
PETALI...
L\'uomo che conobbe ...
Il faro...
NOTTI IN PRESTITO...
MADRE MIA DOLCISSIMA...
IL CONOSCENTE PIACIO...
LA FELICITA' VIE...
caro Mango...
ROGER...
Cieli silenziosi...
Infinita luce (conco...
Note diverse...
I SUOI OCCHI COME UN...
Destino...
Cullami o mare...
Compendio universale...
In bilico...
La mia amica Martina...
LA VIA DEL CIELO...
Tra le figlie di Net...
DOLORE...
Il dolore degli altr...
Lucente D'amore...
Donna... e...
L'egocentrica a teat...
Canto di lei...
Piccolo soldato...
L\'uomo che conobbe ...
Giaggioli...
E sei sempre lì...
QUADRO DI BOTTICELLI...
Il Timido Gheppio...
Essere se stessi..ri...
IL SOLE AL TRAMONTO...
LA TEMPESTA PERFETTA...
Cartolina...
Vestita di nero...
I misteri dell\'abba...
L'unica creatura...
Tu, Alato Amorino...
Brucia la terra...
La dolce compagnia...
Lei, ride amara dei ...
La partigiana...
Rosengarten...
Dillo un'altra volta...
Intenti d'amore...
Bianco e nero...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Silvestre...
APRI IL CUORE...
La rosa...
Il calamaio di latte...
UN FIORE RECISO...
Eppure...
Tace il silente tigl...
PASCIUTI TARLI...
Musa in prestito (a ...
Nei righi...ti ritro...
MILKY CUCCIOLO...
A Mia Madre...
Il mio destino è il ...
AL MARE IN LIGURIA...
La paura della morte...
Tra un rigo e l'altr...
Poesie di gioventù...
La colazione (prosa ...
Haiku 12...
LA TRAPPOLA RUSSA. ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Piazza Papa Giovanni Paolo I

Ti colava il trucco,
insieme a una lacrima sulla
mano che accarezzava la pancia
mentre la sera, senza disturbare
calava su Papa Giovanni Primo.
Ti guardavo nell’avvoltolare
di una lettera, in tanto il vento
si prendeva i miei pensieri.
In quel gesto mi colava il
trucco, ma io ero solo un mimo.




-La parte che più mi accomuna a un libro è il dorso. Lì io e Samaèl abbiamo a che fare ogni giorno con una cervicalgia permanente e quell’ala recisa.
A Francesco, Romeo e Margherita… grazie cari lettori.



Share |


Poesia scritta il 20/05/2022 - 05:50
Da Mirko D. Mastro
Letta n.145 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie Mario per le splendide parole, e grazie di cuore Margherita

Mirko D. Mastro 22/05/2022 - 05:14

--------------------------------------

Non so dare un preciso commento a questa poesia... so solo che mi ha accarezzato l'anima. Grazie Mirko

Margherita Pisano 21/05/2022 - 22:12

--------------------------------------

Poesia di spessore per una platea attenta ai particolari .Il tuo stile è ricercato e mai banale, forse l'impatto non è morbido ma indubbiamente sei un poeta che conosce l'arte di scriver . Ciao

mario Righi 21/05/2022 - 10:30

--------------------------------------

Grazie per questo tuo ricordo Genè

Mirko D. Mastro 21/05/2022 - 05:35

--------------------------------------

Mi ha ricordato i funerali del papa, quando il vento voltò la pagina in quella commossa e gremita piazza, molto bella, un momento solenne!

genoveffa genè frau 20/05/2022 - 22:05

--------------------------------------

Ne sono onorato Marina...
Jean, un immenso grazie.
E tu zio, ti ringrazio

Mirko D. Mastro 20/05/2022 - 17:52

--------------------------------------

Bellissima

ziofrank storie del gufo 20/05/2022 - 16:57

--------------------------------------

La poesia diviene vita e la vita è la vera poesia da scrivere. Versi che sanno raccontare con poche pennellate d'autore tutto ciò che vi è di profondo in un uomo.

Jean C. G. 20/05/2022 - 16:16

--------------------------------------

La mano che accarezza il ventre,
la lettera, la lacrima,
la lacrima di un uomo sensibile che osserva con gli occhi del cuore...
Mi ha profondamente commossa.

Marina Assanti 20/05/2022 - 12:00

--------------------------------------

Che belle parole Anna, grazie.
E grazie a te Maria Luisa...misteriosa come una gravidanza da affrontare sola.
Marina non hai sbagliato grazie

Mirko D. Mastro 20/05/2022 - 11:25

--------------------------------------

Una donna abbandonata e un uomo che la osserva mentre piange e si accarezza il ventre... così la interpreto io.
Magnifica, anche se ho sbagliato.
(Cervicalgia permanente... non siete soli... sigh!)
Complimenti, Mirko!

Marina Assanti 20/05/2022 - 10:47

--------------------------------------

Enigmatica poesia

Maria Luisa Bandiera 20/05/2022 - 10:00

--------------------------------------

"Nell'avvoltolare di una lettera"c'è tutto lo struggimento di un uomo!! Questo vedo io. Stupenda poesia arrotolata nella tristezza stupita!

Anna Cenni 20/05/2022 - 08:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?